Bmw M240i ACL2S by AC Schnitzer al Salone di Ginevra

Un kit di elaborazione “racing style” per le piccole coupé e cabrio Bmw: fino a 400 CV e un nuovo aggressivo corpo vettura.

Bmw M240i ACL2S by AC Schnitzer al Salone di Ginevra

Tutto su: BMW Serie 2

di Francesco Giorgi

28 febbraio 2017

Un kit di elaborazione “racing style” per le piccole coupé e cabrio Bmw: fino a 400 CV e un nuovo aggressivo corpo vettura.

AC Schnitzer si prepara al raddoppio delle proprie elaborazioni su base Bmw Serie 2. E lo fa con l’inedito ACL2S, programma di aggiornamento aerodinamico e powertrain dedicato a Bmw M240i (nelle due edizioni Coupé e Cabriolet): il nuovo kit di preparazione arriva a un anno esatto dalla presentazione (Ginevra 2016) della special edition ACL2 che era specifica di Bmw M235i.

La nuova “ACL2S” sarà anch’essa esposta nelle prossime settimane all’imminente Salone di Ginevra (9 – 19 marzo), a dimostrazione di come le grandi rassegne dedicate alle novità automotive siano anche efficaci vetrine per le principali aziende di elaborazioni.

La factory di Aquisgrana, da sempre legata a filo doppio con la produzione Bmw, svela il nuovo kit ACL2S in queste ore, nelle immagini di anteprima e nell’indicazione delle aggiornate caratteristiche progettuali e tecniche.

Rispetto alla Bmw M240i “di serie”, la ACL2S allestita dal tuner renano (ne saranno prodotte soltanto 30 unità: è, dunque, una autentica “limited edition“) mette in evidenza un’ampia gamma di aggiornamenti, che ad una prima occhiata possono far sembrare troppo “carica” la già sportiva immagine di Bmw M240i. Si tratta, come i tecnici AC Schnitzer tengono a specificare, di un bodykit sviluppato espressamente in ragione delnotevoleaumento di potenza, e unicamente destinato a clienti appassionati di elevate prestazioni. Nel dettaglio, l’intervento AC Schnitzer si concretizza nell’adozione di nuovi paraurti (anteriore e posteriore) compoleti di splitter e alette deportanti in fibra di carbonio, nuove “minigonne” laterali, inedite appendici posteriori – anch’esse in [glossario:carbonio] – e un nuovo ampio [glossario:diffusore] inferiore, che raggruppa il nuovo impianto di scarico. Di rilievo l’aumento di 80 mm della larghezza, all’anteriore e al posteriore. Alcuni dettagli di contorno (gusci degli specchi retrovisori in fibra di carbonio, pellicola adesiva vinilica per le modanature laterali sottoporta, monogrammi “ACL2S” sulle fiancate e sul baule, che indicano inoltre il trentesimo anniversario dalla fondazione della factory di Aquisgrana) completano l’immagine esteriore della vettura.

All’interno, l’upgrade AC Schnitzer consiste nell’adozione di un nuovo volante sportivo multifunzione a tre razze, strumentazione dedicata, della leva freno a mano, pedaliera e poggiapiede in alluminio, tappetini dedicati e targhetta “One of Thirty” che identifica ciascuno degli esemplari di questa serie speciale.

L’assetto prevede sospensioni RS regolabili che permettono di diminuire l’altezza da terra del corpo vettura fino a 35 – 45 mm anteriormente e 40 – 50mm posteriormente; a richiesta può essere ulteriormente affinato con un set di sospensioni Clubsport regolabili. Il capitolo dedicato alle ruote dispone di cerchi AC1 a finitura bicolore nero – argento da 8.15×19 all’anteriore e 9.5×19 al posteriore, con pneumatici rispettivamente da 235/35 R 19 e 265/30 R 19.

Sotto il cofano, il kit ACL2S per Bmw M240i messo a punto da AC Schnitzer comprende una elaborazione alla centralina elettronica e il montaggio di un impianto di scarico in acciaio inox con elettrovalvola: la potenza dichiarata sale da 340 CV – 500 Nm a ben 400 CV e 60 Nm di coppia massima.

L’intero programma di elaborazione ACL2S by AC Schnitzer, già omologato per l’impiego stradale, viene proposto a 35.900 euro “chiavi in mano”. Per gli incontentabili, esiste un kit di evoluzione, che prevede l’estensione V-Max a 280 km/h, la strumentazione con fondoscala del tachimetro a 300 km/h e uno specifico display supplementare per il controllo di temperatura olio, aria e pressione di aspirazione, sedili Recaro Sport anatomici, esclusive finiture in pelle, splitter anteriroe “racing” di maggiori dimensioni e ala posteriore più ampia.