Mazda MX-5: due edizioni speciali al SEMA 2016

Speedster Evolution e Kuro Concept: una derivata dalla Speedster 2015, l'altra allestita sulla nuova RF. Sono le proposte Mazda per Las Vegas.

Mazda Lightweight MX-5 Concept: le immagini ufficiali

Altre foto »

Una "special" di decisa intonazione sportiva, e una versione che evolve la novità del tetto retrattile. È il biglietto da visita con il quale Mazda si presenta all'imminente SEMA 2016, la rassegna di Las Vegas dedicata alle elaborazioni e alla componentistica aftermarket in programma da lunedì 1 a giovedì 4 novembre.

Alla kermesse del Nevada, il marchio di Hiroshima espone due edizioni speciali allestite dai designer del Centro stile di Irvine (California) sulla iconica "due posti scoperta" che lo scorso aprile ha festeggiato il milione di esemplari prodotti dal 1989, e che a fine 2014 è stata sviluppata nella attuale quarta generazione.

Si tratta della "Evolution", esemplare derivato dalla MX-5 Speedster, e della "Kuro Concept" realizzata sulla base della nuova MX-5 RF.

Mazda MX-5 Speedster Evolution è, nella propria filosofia concettuale, un veicolo dichiaratamente racing: "base di partenza" è la Speedster che era stata esposta al SEMA 2015, e che portava in dote uno specifico alleggerimento complessivo derivante dall'eliminazione di parabrezza e capotte (che, unitamente alla presenza di porte e struttre dei sedili in fibra di carbonio, portarono a un peso del corpo vettura contenuto in 940 kg), insieme all'adozione di una nuova struttura collocata alle spalle dell'abitacolo.

Rispetto a quest'ultima, Mazda MX-5 Speedster Evolution annunciata per il SEMA 2016 presenta una nuova livrea esterna in "White Ether" e, stando alle note introduttive comunicate da Mazda in queste ore, risulta alleggerita ulteriormente di 45 kg. I dettagli tecnici che hanno permesso al Costruttore giapponese di "guadagnare" quasi mezzo quintale dal peso complessivo di MX-5 Speedster saranno resi noti nei prossimi giorni.

La seconda novità Mazda al SEMA di Las Vegas 2016 è la "Kuro Concept", una special edition realizzata - anch'essa da parte del Mazda Design Studio californiano - sulla base della recente MX-5 RF (sigla che sta per "Retractable Fastback"), presentata lo scorso marzo al Salone di New York ed esposta al Goodwood festival of Speed di fine giugno, e che si caratterizza per la presenza di un inedito tetto rigido retraibile a comando elettrico, vera e propria novità per questo modello che tradizionalmente è stato equipaggiato con una convenzionale capotte in tela. Dal punto di vista tecnico, Mazda MX-5 RF - all'inizio di ottobre è iniziata la produzione, negli impianti giapponesi di Ujina: la vettura è già disponibile, negli Usa, nella serie limitata "Launch Edition" proposta a partire da 34.675 dollari - è stata sviluppata con l'obiettivo di mantenere gli atout che da più di venticinque anni costituiscono le principali peculiarità di Mazda MX-5, ovvero l'agilità delle linee esterne e un disegno particolarmente equilibrato nelle proporzioni del corpo vettura, particolarmente marcato nell'attuale quarta serie di MX-5 che mette in evidenza lo specifico Design Kodo.

La differenza che sottolinea il carattere della "special" Kuro Concept che sarà esposta al SEMA 2016 consiste nell'adozione di una esclusiva tinta carrozzeria "Charcoal" a effetto semi - opaco, nel montaggio di un set di cerchi "Rays" forgiati da 7.5x17 che ospitano pneumatici da 215/45 - 17 e dalla presenza dell'assetto ad ammortizzatori regolabili adottati dalle Mazda che partecipano al monomarca MX-5 Cup in circuito.

Se vuoi aggiornamenti su MAZDA MX-5 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 27 ottobre 2016

Altro su Mazda MX-5

Mazda MX-5 RF Limited Edition: in vendita online a 36.500 euro
Ultimi arrivi

Mazda MX-5 RF Limited Edition: in vendita online a 36.500 euro

La nuova versione targa Mazda MX-5 RF Limited Edition arriva sul mercato portando con sé una particolare vena artistica.

Mazda: iniziata la produzione della MX-5 RF
Mercato

Mazda: iniziata la produzione della MX-5 RF

Il primo esemplare è stato realizzato nell’impianto di Ujina

Mazda MX-5: 1.5 VS 2.0 Skyactiv-G
Prove su strada

Mazda MX-5: 1.5 VS 2.0 Skyactiv-G

Abbiamo provato la nuova roadster di Hiroshima con entrambe le motorizzazioni.