Mercedes GLE Coupé by Chrometec: tuning di sostanza

C’è… quel che serve (un moderato intervento al corpo vettura, un po’ di CV in più) nella Suv – Crossover riveduta e corretta dal tuner tedesco.

Mercedes GLE Coupé by Chrometec: tuning di sostanza

Tutto su: Mercedes-Benz Classe GLE Coupé

di Francesco Giorgi

03 ottobre 2016

C’è… quel che serve (un moderato intervento al corpo vettura, un po’ di CV in più) nella Suv – Crossover riveduta e corretta dal tuner tedesco.

Nonostante le dimensioni e il peso, il segmento Suv resta fra i più gettonati nella produzione automobilistica mondiale, in virtù della preferenza che viene accordata alle “Sport Utility” in alcuni dei Paesi più ricettivi (Usa, Cina, est Europa). Giocoforza, molti interventi effettuati dalle aziende specializzate in elaborazioni riguardano proprio il potenziamento – in termini di immagine e di risposta dei motori – delle Suv.

La Mercedes GLE Coupé non costituisce eccezione. La “Sport Utility” di fascia medio – alta che ha debuttato nel 2015 come erede della Serie M, è stata sottopèosta a un intervento di “lifting” da parte della tedesca Chrometec, azienda di Kleinrinderfeld (Bassa Franconia) specializzata nella produzione Mercedes (come dimostrato dalla Amg GT della quale ci eravamo occupati giusto un anno fa).

Per Gle Coupé, Chrometec ha scelto un approccio non propriamente in linea con i dettami del tuning made in Germany universalmente noti, nei quali l’elaborazione meccatronica va di pari passo con un deciso aggiornamento estetico e aerodinamico.

Al contrario, il corpo vettura di Mercedes GLE Coupé “riveduta e corretta” da Chrometec risulta, nel complesso, poco modificato in confronto all’identità “di serie” della Suv – Crossover di Stoccarda. Sono da segnalare, in questo senso, l’adozione di una nuova coppia di terminali di scarico – disponibili, a scelta, in rifinitura cromata o nera – e un kit “Amg Style” posteriore, che può essere applicato alle GLE Coupé con o senza il gancio traino. L’impostazione estetica di Mercedes GLE Coupé by Chrometec si completa con un set di cerchi da 22″ titanium look.

Sotto il cofano, Chrometec assicura le attenzioni più significative, che nel dettaglio si concretizzano con il montaggio di un modulo aggiuntivo alla centralina elettronica di serie: con l’adozione del nuovo componente, abbinato ai nuovi terminali di scarico e al sistema di gestione del “sound”, la “cavalleria” di Mercedes GLE Coupé può salire fino a 300 CV in più. Per un ottimale comportamento della vettura su strada, Chrometec mette a disposizione degli appassionati uno specifico modulo che offre una risposta più pronta al pedale dell’acceleratore: quest’ultima modifica è disponibile su tre modalità differenti, a seconda del modello e delle esigenze di guida del singolo conducente.

Per concludere, un occhio ai prezzi, “relativamente” alla portata di molte tasche. Il modulo aggiuntivo alla centralina viene proposto da Chrometec a 900 euro; il kit elettronico che migliora la risposta del pedale acceleratore richiede 349 euro; per la coppia di terminali di scarico, l’azienda di Kleinrinderfeld richiede un sovrapprezzo di 1.390 euro; il sottile “labbro” posteriore viene messo in vendita a 790 euro. Per l’arricchimento del sound espresso dall’impianto di scarico, la richiesta è di 1.650 euro (2.950 euro per i “sound generator” e unità di controllo maggiorata provenienti dall’equipaggiamento di Maserati Ghibli). In ultimo, i cerchi da 22″ richiedono un “plus” di 2.890 euro. Ciascuno dei componenti, informano i tecnici Chrometec, può essere acquistato separatamente.