Lamborghini Huracàn Cairo Edition by Dmc

Il tuner di Dusseldorf ha preparato un raffinato bodykit in fibra di carbonio che esalta l'aerodinamica di Lamborghini Huracàn.

Lamborghini Huracàn Cairo Edition by Dmc

Altre foto »

Il prezzo che supera i 200.000 euro, unito alle elevatissime prestazioni che la mettono di diritto nel ristrettissimo club delle supercar più prestazionali, fanno di Lamborghini Huracàn una delle massime espressioni dell'expertise "made in Sant'Agata Bolognese", oltre che una delle Gt più performanti a livello mondiale. Tuttavia, Lamborghini Huracàn, la "baby" del Toro, regala alle aziende specializzate in elaborazioni che rivolgono la propria attenzione verso le vetture più prestigiose, sempre nuove occasioni per esprimere tutta la propria abilità nello "spremere" la già raffinatissima meccatronica del modello. Gli esempi in questo senso non mancano.

E in questi giorni se ne aggiunge uno in più: arriva dalla Germania ("patria" europea del tuning): si tratta della Lamborghini Huracàn che porta la firma di Dmc, factory di Dusseldorf specializzata nella preparazione di Bentley, Ferrari, Lamborghini, Maserati, McLaren, Mercedes, Porsche e Rolls-Royce.

Non nuova all'allestimento di configurazioni "special" sulla base dei modelli Lamborghini (ricordiamo, nel tempo, le realizzazioni "racing" per Aventador come la  LP988 Edizione-GT che avevamo illustrato esattamente un anno fa e le successive "Molto Veloce", "Roadster SV", "Special Edition" ed LP988 Stage 3 Edizione GT), Dmc torna ad occuparsi di Lamborghini Huracàn, modello del quale due anni fa aveva preparato una special edition "Affari".

La Lamborghini Huracàn messa a punto, ora, dai tecnici Dmc è stata ribattezzata "Cairo Edition". Nel dettaglio, la Lamborghini Huracàn Cairo Edition by Dmc si presenta caratterizzata da un esclusivo bodykit ("ovviamente" in fibra di carbonio) studiato interamente in galleria del vento e formato, all'anteriore, da un inedito spoiler supplementare arricchito con specifici flap che, ad una prima occhiata, può ricordare nella forma l'appendice Aerodinamica studiata da Lamborghini per la Aventador LP720-4 Anniversario. Lateralmente, la Huracàn Cairo Edition by Dmc mette in mostra nuove "minigonne" sottoporta realizzate ad hoc per aggiungere carico aerodinamico alle alte velocità e una ottimale stabilità in curva. Al posteriore, l'intervento Dmc su Lamborghini Huracàn si è concretizzato nello studio di un esclusivo alettone provvisto di tre differenti angolazioni, ciascuna delle quali è relativa a un determinato utilizzo: modalità "City Cruising", "Gt Track Day" e "Fun Mode". Quest'ultimo elemento, indicano i tecnici Dmc, viene fornito con un sistema di fissaggio sulla base di serie, in maniera da non dover essere costretti a forare la carrozzeria. I cerchi sono da 8.5x20" all'anteriore e 12x21" al posteriore, e si completano con un set di pneumatici Pirelli PZero da 245/30 R 20 e 325/25 R 21.

Per quanti non dovessero accontentarsi, Dmc rende disponibile anche per la Huracàn Cairo Edition un'ampia gamma di personalizzazioni per l'abitacolo, compreso l'impiego di pellami pregiati che si accompgagnano alle consuete rifiniture in fibra di carbonio. Esiste, inoltre, un kit di ottimizzazione meccatronica: sarebbe interessante, a questo proposito, conoscere nel dettaglio la potenza erogata da Lamborghini Huracàn dopo l'intervento "Cairo Edition" by Dmc, che la factory di Dusseldorf non comunica.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI HURACÀN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 24 giugno 2016

Altro su Lamborghini Huracàn

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro
Anteprime

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro

Sotto i riflettori del Salone di Los Angeles, Lamborghini svela la versione a trazione posteriore della Huracan Spyder.

Lamborghini Huracan: tuning by DMC
Tuning

Lamborghini Huracan: tuning by DMC

Body Kit in carbonio e 20 CV in più nel motore

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?
Anteprime

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?

La Casa di Sant’Agata bolognese potrebbe svelare al Salone americano una variante ancora più estrema della Huracan.