Ford Focus ST by Jms: più aggressiva con il nuovo bodykit

Il cuore rimane invariato, i 250 CV sprigionati dall'EcoBoost bastano per divertirsi; ma l'estetica della Focus ST è stata resa ancora più cattiva.

Ford Focus ST by Jms

Altre foto »

Per gli appassionati di elaborazioni, Ford è da sempre uno dei marchi preferiti: la diffusione dei modelli dell'Ovale Blu in tutto il mondo e l'immagine aggressiva delle versioni più "spinte" offrono una miniera di possibilità. Sono molti gli esempi di progetti sfornati dalle aziende specializzate in preparazioni più e meno estreme che hanno avuto come base la produzione Ford. Senza dover attingere necessariamente alle proposte di oltreoceano, anche in Europa il tuning su base Ford trova molti consensi.

Non fa eccezione il tedesco Jms, tuner di Walddorfhaslach e specializzato nella realizzazione di componentistica high performance, che in queste ore svela una propria interpretazione su un modello "made in Dearborn". Si tratta di Ford Focus ST, versione sportiva della gamma Focus che nella lineup di modelli si colloca su un gradino immediatamente inferiore rispetto alla ultraperformante Focus RS.

Rispetto a quanto di solito presentano gli atelier tedeschi, in questo caso l'elaborazione per Ford Focus ST è essenzialmente estetica e aerodinamica: l'impostazione powertrain non viene toccata (viene lasciata al singolo appassionato la possibilità di intervenire sulla meccatronica di Focus RS attraverso le numerose possibilità offerte da altre factory). Ritroviamo, così, il 4 cilindri EcoBoost da 250 CV a 5.500 giri/min e 360 Nm di coppia massima disponibili fra 2.000 e 4.500 giri/min: ce n'è abbastanza per divertirsi, indicano gli specialisti di Jms.

A firma della factory di Walddorfhaslach c'è, invece, un bodykit tutto nuovo. Il nuovo allestimento del corpo vettura è stato sviluppato in collaborazione con Stoffler Tuning, azienda con sede a Blumberg che a sua volta realizza componentistica speciale esclusivamente per la produzione Ford.

Più nel dettaglio, la nuova identità stilistica messa a punto da Jms in partnership con Stoffler Tuning prevede un kit carrozzeria formato da un nuovo paraurti anteriore provvisto di sottili feritoie inferiori e uno spoiler supplementare, le "classiche" Minigonne laterali e, al posteriore, un diffusore di nuovo disegno. Per le ruote, è stato scelto un set di cerchi "Shoxx Racing" realizzati da Barracuda, nella misura da 19", e che montano quattro pneumatici da 235/35 - 19. Riguardo all'assetto, la Ford Focus ST by Jms si presenta notevolmente più acquattata alla strada, grazie all'adozione di un set di sospensioni KW che abbassano il corpo vettura di ben 50 mm all'anteriore e 40 mm al posteriore. A scelta, la connotazione estetica di Focus ST può essere ulteriormente caratterizzata da una serie di strisce adesive viniliche, che possono essere collocate sul cofano motore e alle fiancate.

L'unica attenzione rivolta al gruppo propulsore di Ford Focus ST da parte di Jms è finalizzata al montaggio di un nuovo impianto di scarico, con doppio terminale centrale, da 120 x 80 mm: non si tratta di aggiungere potenza, quanto di regalare all'EcoBoost di Ford Focus ST un po' di sound in più che può fare piacere agli appassionati.

Se vuoi aggiornamenti su FORD FOCUS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 18 marzo 2016

Altro su Ford Focus

Ford Focus RS: arriva l
Tuning

Ford Focus RS: arriva l'elaborazione Mountune

Per Ford Focus RS è già tempo di preparazione. Un primo kit ("Phase 1") è stato messo a punto dallo specialista Mountune, e ne seguiranno altri.

Ford Focus ST vs ST diesel: la prova su strada
Prove su strada

Ford Focus ST vs ST diesel: la prova su strada

Abbiamo provato le due varianti della sportiva dell’Ovale Blu, protagoniste di un confronto senza precedenti.

Ford Focus RS 2016: il video ufficiale
Curiosità

Ford Focus RS 2016: il video ufficiale

Ecco il video realizzato con il pilota professionista Ben Collins.