Mercedes-AMG GT by Wald International

Il preparatore giapponese svela in occasione del Salone casalingo la sua personale e raffinata interpretazione estetica della Mercedes-AMG GT.

Mercedes-AMG GT by Wald

Altre foto »

Dopo l'anteprima dello scorso novembre, il preparatore Wald International ha svelato in occasione del Salone di Tokyo 2016 la propria personale interpretazione della velocissima Mercedes-AMG GT.

Anche se il tuner giapponese è divenuto famoso nel corso degli anni per i suoi kit estetici  decisamente appariscenti, la sua ultima creazione realizzata sulla base della gran turismo tedesca si distingue per le forme armoniche ed eleganti. Esteticamente la vettura si fa apprezzare per l'adozione di un inedito splitter anteriore in carbonio, abbinato ad un fascione paraurti anteriore ridisegnato, mentre la vista posteriore guadagna un alettone installato nella coda e un inedito ed aggressivo paraurti chiamato ad ospitare l'estrattore d'aria e due scarichi sportivi in acciaio inox posizionati lateralmente.

Il kit estetico viene completato da dettagli della carrozzeria in arancione che si sposano con i cerchi in lega di colore nero avvolti da pneumatici ad alte prestazioni. Dal punto di vista meccanico, la Mercedes-AMG GT mantiene inalterato il suo potente propulsore V8 4.0 litri biturbo, in grado di sviluppare ben 510 CV nella versione più potente denominata "S".

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ AMG GT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 20 gennaio 2016

Altro su Mercedes-Benz AMG GT

Mercedes-AMG GT S by RevoZport
Tuning

Mercedes-AMG GT S by RevoZport

Il tuner RevoZport ha svelato la sua personale interpretazione della Mercedes-AMG GT S portata fino a 650 CV.

Mercedes-Benz GT S: tuning by Mansory
Tuning

Mercedes-Benz GT S: tuning by Mansory

Dopo il debutto al Salone di Ginevra, il tuner svizzero presenta la sua interpretazione della supercar tedesca in tre nuove colorazioni.

Mercedes Amg Gt by Chrometec: "cura" al carbonio
Tuning

Mercedes Amg Gt by Chrometec: "cura" al carbonio

Dalla factory bavarese un bodykit in fibra di carbonio per la recente Gt di Stoccarda. Nessun aggiornamento al motore, ma tanta aggressività in più.