Lamborghini Aventador SV by Wheelsandmore

Sotto il cofano 800 cavalli scatenati per la più cattiva delle Aventador, elaborata da Wheelsandmore.

Lamborghini Aventador SV by Wheelsandmore 2015

Altre foto »

Wheelsandmore ha deciso di preparare la Lamborghini Aventador SV, la più cattiva della famiglia del Toro, incrementandone la potenza e rendendola ancora più esasperata nell'aerodinamica.

Con una base importante, in cui la parte del leone spetta al 12 cilindri da 6,5 litri capace di esprimere 750 CV, era francamente difficile pensare di fare meglio degli uomini di Sant'Agata Bolognese. Quindi, Wheelsandmore si è concentrato sui dettagli per rendere la sua Aventador SV irresistibile.

Infatti, oltre ad una linea ancora più aggressiva, in cui spiccano le strisce con tanto di nome del tuner in questione, troviamo un nuovo impianto di scarico e delle ruote in fibra di Carbonio in grado di alleggerire di 2 kg l'auto in questione.

Grazie al nuovo scarico e ad una centralina rimappata, il cuore della Aventador SV è ora in grado di trasferire sull'asfalto ben 800 CV ed una Coppia motrice di 710 Nm. Il risultato è un'accelerazione furiosa che fa scattare la supercar da 0 a 100 km/h in appena 2,7 secondi.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI AVENTADOR inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 22 dicembre 2015

Altro su Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado
Tuning

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado

La supercar italiana ha visto aumentare la sua presenza scenica e la sua potenza grazie al kit di preparazione firmato Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling

Linee ancora più aggressive per la supercar del Toro con il restyling di metà carriera.

Lamborghini Aventador Miura Homage: serie speciale a Goodwood
Anteprime

Lamborghini Aventador Miura Homage: serie speciale a Goodwood

Lamborghini svela Aventador Miura Homage, edizione limitata (50 unità) che riprende tinte e allestimenti della storica Miura del 1966.