CLR 700 GT: la Porsche Panamera secondo Lumma

Continuano le proposte di tuning sulla nuovissima Porsche Panamera, questa volta è il turno della tedesca Lumma Design

CLR 700 GT: la Porsche Panamera secondo Lumma

di Redazione

11 ottobre 2009

Continuano le proposte di tuning sulla nuovissima Porsche Panamera, questa volta è il turno della tedesca Lumma Design

.

Spoiler e profili alari in fibra di carbonio, un fisico palestrato e molti muscoli. E’ questa la ricetta della tedesca Lumma Design per la Porsche Panamera, la prima berlina della Casa di Stoccarda, che, grazie al massiccio body kit e agli spoiler “cup”, simili a quelli della 911 GT2, lascia a casa la sobria eleganza della linea originale per mostrarsi in tutta la sua aggressività e potenza.

Oltre ai sopra citati spoiler il kit è composto da un cofano motore, sempre in fibra di carbonio, pieno di prese d’aria per il raffreddamento e l’aspirazione, da minigonne piuttosto pronunciate e da muscolosi paraurti di cui il posteriore dotato di estrattore aerodinamico. Non solo estetica funzionale però, perché la Lumma CLR 700 GT vanta anche un nuovo scarico in acciaio inox realizzato a mano e può avere fino a 700 CV di potenza massima a seconda del kit di potenziamento scelto e dalla vettura di base per l’elaborazione.

Tanta potenza è tenuta sotto controllo non solo con l’aerodinamica rinnovata. Anche l’assetto, infatti, è stato rivisto in altezza e compressione con un complessivo ribassamento del corpo vettura di 35 mm.

L’impianto frenante “high-performance” è realizzato dalla Lumma stessa e non prevede l’adozione dei dischi carboceramici di casa Porsche, ma di un sistema “oversize” che garantisce potenza e modulabilità. Per ospitare gli enormi dischi e le relative pinze dei freni la CLR 700 GT è dotata di immensi cerchi in lega forgiati da 22 pollici, che snelliscono ulteriormente la linea della Panamera.