Rolls-Royce Ghost II by Mansory

Oltre 650 CV dal classico V12 di origine Bmw per la Rolls-Royce Ghost II "riveduta" da Mansory, che aggiunge carattere e sportività alla "baby" Rolls.

Cinque metri e mezzo di lunghezza, due metri di larghezza e tre tonnellate di peso. Sono le cifre essenziali per "misurare" la Rolls-Royce Ghost. Per la "baby" di Goodwood, è molto difficile pensare a un tuning in grado di aggiungere appeal alla sua personalità unica. In più, c'è il rischio di scivolare nel cattivo gusto, dato che ci si trova davanti a una delle regine incontrastate dell'attuale parco auto circolante. Difficile, quindi, pensare a qualsiasi intervento di elaborazione: il pericolo è snaturarne la personalità.

Non la pensa così il preparatore bavarese Mansory, factory che opera i propri interventi esclusivamente sui più performanti modelli alto di gamma proposti dai listini delle Case (non solo Rolls-Royce, ma anche Ferrari, Lamborghini e MaseratiRolls-RoyceBentley e Aston Martin, McLaren, Bmw e Mercedes).

L'ultima creazione (in ordine di tempo) di Mansory, che segue di qualche settimana la ipervitaminizzata Ferrari 458 "Speciale" dall'inedito bodykit in fibra di carbonio, è una personale riedizione della recente Rolls-Royce Ghost II, presentata in anteprima assoluta lo scorso marzo al Salone di Ginevra. La vettura, oggetto di un moderato restyling rispetto alla prima edizione, si presenta nella cura Mansory "riveduta e corretta" nell'immagine esterna, nell'assetto e nella meccatronica. Un intervento completo, che può piacere o non piacere (i puristi sono dell'avviso che una Rolls-Royce vada lasciata così come viene costruita dagli artigiani di Goodwood), tuttavia aggiunge carattere alla classica linea della "piccola" Rolls.

Più nel dettaglio, la Rolls-Royce Ghost II by Mansory ha ricevuto al corpo vettura un nuovo spoiler anteriore dotato di prese d'aria di grandi dimensioni e - a richiesta - le luci diurne a Led. Da segnalare, riguardo ai materiali utilizzati dal tuner bavarese, la fibra di carbonio per i parafanghi anteriori e il cofano motore, mentre altrettanto inedite sono le bandelle laterali sottoporta; al posteriore, la vettura mette in mostra un inedito "grembiule" inferiore che integra i nuovi terminali di scarico in acciaio inox. Le ruote presentano nuovi cerchi da 22" (realizzati "in casa" dalla stessa Mansory in sostituzione di quelli di serie), che montano pneumatici Vredestein da 265/35 - 22 all'anteriore e 295/30 - 22 al posteriore. Novità anche riguardo all'assetto, che in questo caso si avvale di una nuova programmazione dell'unità elettronica di controllo e l'impiego di nuove barre stabilizzatrici; nel complesso, indicano i tecnici Mansory, il corpo vettura risulta ribassato di 50 mm.

Altrettanto interessante è l'elaborazione curata da Mansory per la parte motoristica di Rolls-Royce Ghost II. Sotto il cofano in fibra di carbonio, il classico V12 6.592 cc derivato dal propulsore Bmw N74 ed equipaggiato con sistema di fasatura variabile "Vanos" di Bmw, alimentazione ad iniezione diretta e sistema Valvetronic, che di serie sviluppa la già ragguardevole potenza di 570 CV a 5.250 giri/min e una coppia massima di 780 Nm già a 1.250 giri/min, è stato modificato da Mansory nell'elettronica di gestione, con la rimappatura della centralina, e nell'impianto di scarico, con un inedito componente sportivo. Il risultato (valori determinati al banco, dunque un po' ottimistici: la realtà su strada non è troppo distante da quanto comunicato da Mansory) è di 652 CV e 1.050 nm di coppia. In termini "pratici", questo si traduce in 280 km/h di velocità massima - ottenuti anche grazie all'eliminazione del limitatore - e in 4,3 secondi nell'accelerazione da 0 a 100 km/h (la Rolls-Royce Ghost II di serie impiega circa 5 secondi).

Se vuoi aggiornamenti su ROLLS-ROYCE GHOST II inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 28 novembre 2014

Altro su Rolls-Royce Ghost II

Rolls-Royce Ghost "SaRangHae" by Dmc: esemplare unico
Tuning

Rolls-Royce Ghost "SaRangHae" by Dmc: esemplare unico

"One - off" allestita per un giovane attore coreano, la Ghost "SaRangHae" (vuol dire "Amore") presenta piccole modifiche e 70 Cv in più.

Rolls-Royce Ghost "Eternal Love": nuova serie speciale
Anteprime

Rolls-Royce Ghost "Eternal Love": nuova serie speciale

Allestita per il mercato cinese dal programma di personalizzazione Bespoke, la Ghost "Eternal Love" viene programmata in appena 16 esemplari.

Rolls-Royce Ghost "Mysore Collection": serie speciale per Abu Dhabi
Anteprime

Rolls-Royce Ghost "Mysore Collection": serie speciale per Abu Dhabi

L'ultima nata dal programma Bespoke di Rolls-Royce è la Ghost "Mysore Collection": sarà "tirata" in tre esemplari esclusivamente per Abu Dhabi.