Romeo Ferraris: il Cinquone diventa stradale

La sportiva su base 500 Abarth può essere acquistata come una qualsiasi auto stradale.

Romeo Ferraris: il Cinquone diventa stradale

Tutto su: Abarth 500

di Valerio Verdone

06 ottobre 2014

La sportiva su base 500 Abarth può essere acquistata come una qualsiasi auto stradale.

Fino ad ora l’abbiamo ammirata in pista, con le sue forme estreme e quelle prestazioni che mettono i brividi su una vettura così piccola, ma adesso il Cinquone di Romeo Ferraris è stato omologato per la circolazione stradale e può essere acquistato a partire da 37.510 euro.

Si tratta di una piccola Gran Turismo estremamente aggressiva nel design e nelle prestazioni. Il Cinquone Euro 6 è caratterizzato da un bodykit ispirato al prototipo da corsa “Cinquone Racing”, creato da Romeo Ferraris nel 2009, con parafanghi anteriori e posteriori allargati, un nuovo cofano (disponibile anche in carbonio) con due generose prese d’aria, un paraurti anteriore che lascia intravedere l’intercooler di derivazione racing, [glossario:minigonne] laterali che si raccordano perfettamente alla carrozzeria e un paraurti posteriore che integra un [glossario:estrattore] disegnato per ospitare il terminale di scarico centrale.

Volendo è possibile optare per il pacchetto carbon exterior (optional, con finitura lucida e opaca) che aggiunge un tocco di esclusività con componenti in fibra di [glossario:carbonio] prodotti dalla Romeo Ferraris, tra i quali spiccano gli specchietti, i montanti laterali, lo [glossario:spoiler] posteriore, tutte le maniglie (portiere e baule), le palpebre per i fari anteriori e le cornici per i gruppi ottici posteriori. Un’esclusiva Romeo Ferraris sono anche i cerchi da 18″, con design multirazza, disponibili con finitura White Glossy o verniciati in altre colorazioni a richiesta.

Proposto in 3 livelli di potenza: 140 CV, 160 CV e 210 CV (S), il Cinquone vanta nella sua variante più aggressiva delle prestazioni al top. Infatti, scatta da 0 a 100 km/h in soli 5,8 s e tocca la velocità massima di ben 232 km/h. Ciò che contraddistingue la versione S sono la nuova centralina specifica progettata da Romeo Ferraris per la gestione elettronica, la turbina maggiorata, i nuovi iniettori, il regolatore della pressione della benzina e i componenti ad alte prestazioni dell’impianto di scarico in acciaio inox (downpipe con catalizzatore, centrale) che rispettano in ogni caso le rigorose norme antinquinamento imposte dalla normativa Euro 6. Infine per godere a pieno del sound dello scarico e avere al tempo stesso la possibilità di “abbassare” il volume durante un viaggio o in città, è possibile installare un sistema a valvola che, con la semplice pressione di un tasto su un telecomando, consente di controllarne la sonorità.

Per tenere sotto controllo tanta esuberanza troviamo l’assetto sportivo (regolabile in altezza) sviluppato in stretta collaborazione con Bilstein ed Eibach (su richiesta è disponibile anche una versione con regolazione di compressione ed estensione). Inoltre, i dischi autoventilati anteriori Brembo da 305 mm con pinze flottanti a 4 pistoncini e quelli posteriori da 240 mm, garantiscono i giusti spazi di frenata per la sportiva di Romeo Ferraris.

Ma non è tutto, l’abitacolo può essere totalmente personalizzato in base ai gusti del cliente che può scegliere i colori di pelle ed [glossario:alcantara] e, volendo anche i materiali per rivestire l’abitacolo, compresa la fibra di [glossario:carbonio] che può caratterizzare l’intera plancia. Disponibile sia in versione coupé che cabrio, ed è ordinabile con cambio manuale o automatico elettroattuato con palette al volante, il Cinquone vanta una garanzia di 2 anni e, volendo può essere trasformato in configurazione biposto.

Oltre a poter acquistare la vettura è possibile convertire in Cinquone qualsiasi 500 Abarth che non sia stata immatricolata da più di 6 mesi. Quindi non disperate, se avete comprato da poco una 500 dello Scorpione siete ancora in tempo per trasformarla in Cinquone.