Brabus 850 6.0 Biturbo: 850 CV per la Classe E 63 AMG

Brabus ha presentato la più recente evoluzione della Mercedes Classe E 63 AMG, che può contare adesso su una potenza di 850 cavalli.

Brabus 850 6.0 Biturbo: 850 CV per la Classe E 63 AMG

Tutto su: Mercedes-Benz Classe E

di Giuseppe Cutrone

14 maggio 2014

Brabus ha presentato la più recente evoluzione della Mercedes Classe E 63 AMG, che può contare adesso su una potenza di 850 cavalli.

La Mercedes Classe E 63 AMG fa da base all’ultima elaborazione del preparatore tedesco Brabus, che promette maggiore potenza e un aspetto più aggressivo.

Il risultato è la Brabus 850 6.0 Biturbo disponibile sia nella variante berlina che in quella station wagon. Il motore di cui la vettura è dotata è un otto cilindri a V degno erede del popolare V12 Brabus che per anni ha reso più potenti le vetture della Stella a tre punte. 

L’unità ha visto aumentare la sua cilindrata rispetto alla versione di serie, passando da 5.461 cc a 5.912 cc, mentre i due turbocompressori contribuiscono a portare la potenza a 850 cavalli a 6.500 giri al minuto e la coppia a 1.450 Nm tra 2.500 e 4.500 giri al minuto. Da notare però che il valore realmente disponibile sulla Brabus 850 viene limitato a 1.150 Nm, così da evitare delle eccessive sollecitazioni alla meccanica e preservare l’affidabilità. La garanzia offerta dal preparatore è comunque di 3 anni o 100.000 km. 

Il cambio sportivo a 7 marce Speedshift MCT  è stato modificato e lavora in perfetta sinergia con la trazione integrale 4MATIC, consentendo alla sportiva di esprimere al meglio le sue capacità, con prestazioni che si materializzano in uno 0-100 km/h in 3,7 secondi e in una velocità massima variabile tra 300 e 350 km/h a seconda del tipo di pneumatici, del rapporto finale di trasmissione e delle impostazioni software del Brabus Vmax. Il tutto si accompagna a consumi dichiarati che nel ciclo misto sono pari a 10,3 litri ogni 100 km, mentre le emissioni di CO2 arrivano a 242 grammi al km. 

L’elaborazione estetica si presenta finalizzata non solo ad emozionare chi osserva la vettura, ma anche a migliorare il rendimento aerodinamico ed è frutto di un attento lavoro in galleria del vento. I componenti aggiuntivi sono realizzati in fibra di carbonio o in materiale composito superleggero e includono un nuovo [glossario:spoiler] anteriore, un inedito [glossario:diffusore] e due terminali di scarico doppi Brabus. 

I cerchi in lega Monoblock montano invece speciali pneumatici forniti da Pirelli, Yokohama e Continental e possono arrivare fino alla misura 255/30 ZR 20 all’anteriore e 295/25 ZR 20 al posteriore. 

Ovviamente l’abitacolo della Brabus 850 6.0 Biturbo non è meno esclusivo, al punto da mettere a disposizione interni con rivestimenti in pelle di qualità e lavorazione artigianale. Ai clienti viene fornita la possibilità di personalizzare l’ambiente scegliendo qualsiasi colore sia di loro gusto, mentre la pedaliera e il volante sportivi confermano la natura racing della vettura.