Infiniti QX80 di LARTE Design

Dalla Russia LAERTE Design presenta una nuova elaborazione estetica sulla base della Infiniti QX80.

Infiniti QX80 di LARTE Design

Altre foto »

La Infiniti QX80 è finita nelle mire del preparatore russo LARTE Design, che ha messo a punto un pacchetto di modifiche in grado di cambiare profondamente l'aspetto del SUV giapponese. 

Il corpo vettura della Infiniti QX80 di LARTE Design si presenta di colore nero, una tinta che non riguarda però solo la carrozzeria, ma che caratterizza anche i cerchi in lega a cinque razze con finitura opaca e le superfici in vetro. 

LARTE Design ha aggiunto inoltre delle prese d'aria supplementari nella zona anteriore e delle nuove luci diurne, ha modificato sensibilmente i paraurti, compreso quello posteriore, e ha implementato un nuovo impianto di scarico in acciaio inox a quattro elementi con valvola integrata. 

Spiccano le cromature presenti sulle cornici dei finestrini, sulle maniglie delle portiere, sulle barre portatutto e sui bordi delle prese d'aria presenti in prossimità dei montanti anteriori. 

L'abitacolo della Infiniti QX80 modificata dal preparatore russo è accreditato di rivestimenti in Alcantara marrone e pelle nera per il volante, mentre il pavimento e presenta un rivestimento in teak ispirato a quanto offerto sulle barche.

Se vuoi aggiornamenti su INFINITI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 16 dicembre 2013

Altro su Infiniti

Infiniti Q60 Neiman Marcus: l’edizione speciale per il nuovo catalogo
Ultimi arrivi

Infiniti Q60 Neiman Marcus: l’edizione speciale per il nuovo catalogo

La nota catena di distribuzione di lusso presenta nel suo catalogo natalizio un’esclusiva versione speciale della coupé giapponese.

Infiniti: i prezzi della nuova Q50
Ultimi arrivi

Infiniti: i prezzi della nuova Q50

Infiniti comunica i prezzi della nuova Q50: si parte dai 38.950 euro della 2.2d.

Infiniti VC-T: il primo motore a rapporto variabile di compressione
Tecnica

Infiniti VC-T: il primo motore a rapporto variabile di compressione

Annunciato come un sistema alternativo ai dispositivi di disattivazione dei cilindri, dal Salone di Parigi in poi ha stupito gli addeti ai lavori.