Mercedes GLK by Carlsson

La Mercedes GLK by Carlsson viene elaborata nell’estetica e non solo.

Mercedes GLK by Carlsson

di Valerio Verdone

10 dicembre 2013

La Mercedes GLK by Carlsson viene elaborata nell’estetica e non solo.

La Mercedes GLK è un SUV alla moda, dalla linea originale e con tutta la qualità della Stella a Tre Punte, ma come era prevedibile, anche lei è entrata nelle mire dei tuner, tanto che ad Essen, in occasione del Motor Show, Carlsson ne ha proposto una variante più aggressiva nell’estetica e nel motore.

Grazie al nuovo paraurti anteriore, al nuovo splitter, alle prese d’aria ed alla calandra coperte da una retina di stampo racing la GLK di Carlsson appare minacciosa nei retrovisori. Mentre dietro esprime tutta la sua personalità attraverso l’estrattore cromato ed all’impianto di scarico con 4 terminali cromati.

Ovviamente, è possibile avere anche dei cerchi in lega differenti da quelli di serie, con misure che arrivano fino a 21 pollici, e l’immancabile assetto ribassato che migliora le performance sulle strade anche se peggiora quelle in fuoristrada.

L‘interno è personalizzato con battitacco illuminati, tappetini dedicati, selleria in pelle, alcantara, e, volendo, finiture in legno o in fibra di carbonio. Insomma, può essere adattata alle esigenze e ai gusti dell’acquirente.

Sotto il cofano troviamo il 2.1 biturbodiesel che ha guadagnato 34 CV, per un totale di 238 CV, e ben 100 Nm di coppia. Niente male per un SUV adatto a percorrere molti chilometri e dai consumi interessanti. Non sono state ancora comunicate le prestazioni, ne i prezzi, ma una cosa è chiara: se vedete una GLK con un cavallo stilizzato al centro della Calandra, allora porta la firma di Carlsson.