Hyundai Genesis JP Edition al Sema di Las Vegas

In occasione della kermesse americana, Hyundai presenterà una variante particolarmente aggressiva della Genesis Coupè.

Hyundai Genesis JP Edition al Sema di Las Vegas

di Francesco Donnici

16 ottobre 2013

In occasione della kermesse americana, Hyundai presenterà una variante particolarmente aggressiva della Genesis Coupè.

In occasione dell’imminente Sema 2013 di Las Vegas (5-8 novembre) – celebre kermesse americana dedicate ad auto estreme ed elaborate – il Costruttore Hyundai presenterà la Genesis coupé JP Edition “Atlantic Blue”, affiancata dalla Genesis coupé Bisimoto e dalla Veloster Turbo “Yellowcake”.

La prima proposta della Casa coreana vede come protagonista una speciale Genesis Coupé realizzata con la collaborazione del tuner John Pangilinan e caratterizzata da una particolare ed esclusiva livrea chiamata Atlantic Blue. Battezzata Genesis Coupe JP Edition, questa sportiva si distingue per uno splitter in carbonio che impreziosisce la parte inferiore del frontale, abbinato a parafanghi allargati, cofano motore con grandi feritoie, nuove minigonne, un [glossario:estrattore] creato ad hoc e proiettori posteriore a LED. Il kit estetico viene completato da un nuovo set di cerchi in lega di colore nero da 19 pollici, abbinati a pneumatici ad alte prestazioni della Toyo e ad un nuovo assetto sportivo capace di abbassare a livelli estremi il [glossario:baricentro] della vettura. L’interno dell’auto è stato personalizzato con sedili ad alto contenimento della Recaro, finiture in camoscio e con l’adozione di un potentissimo impianto audio firmato Alpine. La meccanica è stata leggermente affinata con l’introduzione di un sistema di scarico sportivo in acciaio inox.

La seconda proposta su base Genesis è stata invece realizzata insieme agli specialisti della Bisimoto, capaci di creare un incredibile bolide in grado di sviluppare addirittura 1.000 CV. La terza ed ultima sorpresa che verrà svelata dalla Casa di Seul prende il nome di Veloster Turbo Yellow Cake: si tratta di una aggressiva versione derivata dall’omonima ed originale coupè coreana dotata di tre portiere ed equipaggiata per l’occasione con un potente propulsore sovralimentato da 250 CV.