Lamborghini Aventador Nervudo by Hamann al Salone di Francoforte

All'Iaa, il tuner Hamann presenta "Nervudo", rivisitazione in chiave ancora più "estrema" e racing (760 CV) della Lamborghini Aventador.

Lamborghini Aventador "Nervudo" by Hamann Francoforte 2013

Altre foto »

Il Salone di Francoforte non rappresenta soltanto una vetrina internazionale per le ultime novità pronte per la guida di tutti i giorni, e nemmeno per la presentazione delle concept che anticipano filosofie progettuali e soluzioni hi-tech per la mobilità a breve termine. Essendo in Germania ("patria" europea del tuning) una larga fetta dei padiglioni dell'Iaa viene sempre riservata alle aziende specializzate nell'elaborazione di vetture di serie. Fra questi, Hamann, specialista in Gt italiane e tedesche, con alcune "incursioni" nel settore Suv, espone al Salone di Francoforte "Nervudo", una propria rivisitazione della Lamborghini Aventador.

>> Guarda le immagini live della Lamborghini Aventador "Nervudo" by Hamann al Salone di Francoforte

Non è la prima volta che Hamann si cimenta su una Lamborghini. A inizio 2011, il tuner di Laupheim aveva presentato la "Victory II" da 580 CV e 320 km/h.

Il know how dell'azienda tedesca sulle supercar di sant'Agata Bolognese prosegue, ora, con l'attuale Aventador "Nervudo", una belva in tinta arancione metallizzato che, sotto il cofano, sprigiona la bellezza di 760 CV (come se i 700 del V12 di sant'Agata Bolognese non bastassero!).

A livello di corpo vettura, la Aventador "Nervudo" by Hamann, realizzata con una chiara ispirazione dal motorsport, mette in evidenza una serie di modifiche (tutte realizzate in fibra di carbonio) non necessariamente estetiche. Da segnalare, a questo proposito, il vistoso alettone posteriore che domina la "coda" (arricchita da un nuovo pannello di copertura motore e un Diffusore inferiore ridisegnato), una presa d'aria sul tetto, un set di "minigonne" laterali e, all'anteriore, il paraurti anch'esso oggetto di una riprogettazione e due Spoiler frontali. L'abitacolo è stato modificato con l'aggiunta di una coppia di sedili rivestiti in tonalità bicolore, la plancia in fibra di Carbonio e il volante rivestito in pelle e Alcantara.

La motorizzazione resta quella, "di serie", della Aventador, vale a dire l'ultraperformante V12 da 6,5 litri, che di serie eroga già 700 CV (in versione LP 700-4) e 720 CV (nel caso della recentissima 720-4 50mo Anniversario). L'intervento di Hamann, in questo senso, si è limitato a una operazione di "chip tuning": senza stravolgere l'architettura del prezioso V12, è stato sufficiente operare una rimappatura all'Ecu della centralina e sostituire l'impianto di scarico d'origine con un kit di terminali (sempre in titanio) realizzati ad hoc, per ottenere 760 CV e 735 Nm di coppia massima.

I dati prestazionali non sono stati resi noti, ma il kit di preparazione della "Nervudo" dovrebbe permettere alla Gt di sant'Agata Bolognese "riveduta e corretta" da Hamann uno spunto ancora maggiore rispetto ai 2,9 secondi richiesti dalla Aventador per il passaggio 0 - 100 km/h, mentre la velocità massima dovrebbe discostarsi poco dai 350 km/h della Aventador.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI AVENTADOR inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 12 settembre 2013

Altro su Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling 2017
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling 2017

La Casa del Toro affina la sua sportiva con specifici test al Nurburgring

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado
Tuning

Lamborghini Aventador Superveloce by Novitec Torado

La supercar italiana ha visto aumentare la sua presenza scenica e la sua potenza grazie al kit di preparazione firmato Lamborghini Aventador

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling
Anteprime

Lamborghini Aventador: si avvicina il restyling

Linee ancora più aggressive per la supercar del Toro con il restyling di metà carriera.