Bmw X6 Tycoon II M by Hamann

Il preparatore tedesco ha messo nuovamente le mani sulla potentissima X6 M trasformandola in un mostro da 670 CV.

Bmw X6 Tycoon II M by Hamann

di Francesco Donnici

29 maggio 2013

Il preparatore tedesco ha messo nuovamente le mani sulla potentissima X6 M trasformandola in un mostro da 670 CV.

Gli appassionati del mondo delle elaborazioni che desiderano regalare maggiore grinta e potenza alla propria Bmw X6 M, da oggi potranno optare per il nuovo programma di personalizzazione realizzato da Hamann, dedicato al potente SUV tedesco.

>> Guarda le immagini ufficiali della Bmw X6 Tycoon II M by Hamann

Estetica: vistosa e possente

Battezzato per l’occasione Tycoon II M, la Bmw X6 M firmata dal tuner teutonico sfoggia forme e colori che difficilmente passeranno inosservati. La carrozzeria della vettura guadagna una vistosa livrea bicolore nera ed arancione, esaltata da numerose appendici aerodinamiche applicate a tutto il corpo vettura. La parte frontale guadagna un nuovo paraurti completo di grandi prese d’aria a nido d’ape e luci diurne con tecnologia LED, il cofano motore è stato sostituito con un nuovo elemento dotato di bombature e feritoie dedicate al propulsore, mentre la vista laterale sfoggia nuove [glossario:minigonne] e parafanghi allargati chiamati ad ospitare gli enormi cerchi in lega da 22 o 23 pollici di colore nero, abbinati a loro volta al nuovo assetto sportivo dotato di molle più rigide e ribassate. La scenografica zona posteriore viene invece incattivita dall’aggiunta di due [glossario:spoiler] aerodinamici – uno posizionato all’estremità del lunotto e uno sulla piccola coda dell’auto – e da un nuovo fascione paraurti che ingloba l’estrattore d’aria e l’inedito doppio scarico sportivo posizionato centralmente e realizzato in acciaio inox.

Abitacolo: personalizzato e sportivo

Anche gli interni possono esser personalizzati con una lunga lista di accessori particolarmente aggressivi come il volante e i sedili sportivi, il tachimetro con fondo scala a 320 km/h, le pedaliere e le pedane battitacco in alluminio anodizzato, senza dimenticare gli inserti in fibra di carbonio dedicati alla plancia e ai pannelli porta.

Meccanica: un V8 da 670 CV

Per quanto riguarda la parte meccanica, il preparatore tedesco si è lasciato prendere la mano potenziando il già prestante propulsore fino a livelli a dir poco esagerati. Il V8 4.4 litri twin-turbo da 555 CV e 680 Nm ha ricevuto una nuova centralina elettronica e il già citato impianto di scarico sportivo che hanno permesso di aumentare la potenza fino a quota 670 CV e 950 Nm di coppia massima, con un incremento di ben 115 CV e 270 Nm di coppia. Secondo i dati rilasciati dall’atelier tedesco, la Tycoon II M promette di raggiungere i 300 km/h di velocità massima.

No votes yet.
Please wait...