Porsche 911 Targa del 1989 by Singer Vehicle Design

Appuntamento al Goodwood Festival of Speed per questa elaborazione che impreziosisce l’immagine della “classica” Targa di Zuffenhausen.

Porsche 911 Targa del 1989 by Singer Vehicle Design

di Francesco Giorgi

23 giugno 2015

Appuntamento al Goodwood Festival of Speed per questa elaborazione che impreziosisce l’immagine della “classica” Targa di Zuffenhausen.

Sono molti gli esempi di elaborazione che hanno come base i modelli di Zuffenhausen: la gamma Porsche occupa un ruolo di primo piano fra le preferenze da parte delle factory di tuning. Una filosofia che da noi trova poca accoglienza è relativa alle preparazioni sulle vetture più datate: in Italia, anche per motivi legati all’omologazione di un’auto come vettura storica, si bada più di tutto a mantenerne intatta l’identità. Non è così (o almeno: non sempre) in altri Paesi, nei quali spesso si presta meno attenzione all’appeal di uno specifico modello, preferendo intervenire… sulla passione. Un esempio viene illustrato in queste ore nei primi teaser: si tratta di un esemplare di Porsche 911 Targa della serie 964 prodotta fra il 1989 e il 1994, “riveduto e corretto” dal tuner californiano Singer Vehicle Design e che sarà esposta nei prossimi giorni all’imminente Goodwood Festival of Speed, la attesa kermesse internazionale in programma da giovedì 25 a domenica 28 giugno.

La Porsche 911 Targa by Singer Vehicle Design è la conferma dell’appeal espresso dalle vetture di Zuffenhausen, che anche nelle serie relativamente più recenti possiedono geni classici che attendono solo di essere riscoperti, per mettere in evidenza – stando alle prime immagini divulgate in queste ore – una immagine che strizza l’occhio al retrò. Nello specifico, la Porsche 911 Targa è stata rielaborata dalla factory californiana per conto di un appassionato proprietario residente a Montreal (Québec – Canada), che ha chiesto a Singer Vehicle Design di impreziosire l’immagine della propria 911 Targa attraverso una serie di interventi che la rendessero nello stesso tempo unica e “vintage”. Nel dettaglio, il capitolato comunicato dal tuner californiano indica che la vettura è stata equipaggiata con coerenti cerchi Fuchs, il tettuccio amovibile in fibra di carbonio e la cornice del rollbar in nickel, accenti in oro (segnatamente le targhette identificative “Targa” della vettura poste ai lati dello stesso ampio rollbar centrale) e pinze dei freni riverniciate in tinta arancio. L’assetto si avvale di un set di sospensioni Ohlins; l’abitacolo mette in mostra rivestimenti in pelle scamosciata, anch’essi in arancione.

Sotto il cofano, la Porche 911 Targa by Singer Vehicle Design viene equipaggiata con il collaudato 6 cilindri [glossario:boxer] da 4 litri, a sua volta oggetto di cure da parte dello specialista statunitense Ed Pink Racing (Van Nuys – California), che ha portato il classico [glossario:boxer] di Zuffenhausen a una potenza di 390 CV; il cambio è un manuale a sei rapporti.