BMW Serie 6 Gran Coupé by Hartge

Dalla Germania, Hartge propone un programma di elaborazione per BMW Serie 6 Gran Coupé 640i e 640d, dedicato soltanto a motore e assetto.

BMW Serie 6 Gran Coupé by Hartge

Tutto su: BMW Serie 6 Gran Coupé

di Francesco Giorgi

11 febbraio 2013

Dalla Germania, Hartge propone un programma di elaborazione per BMW Serie 6 Gran Coupé 640i e 640d, dedicato soltanto a motore e assetto.

Le elaborazioni su base BMW Serie 6 Gran Coupé non sono numerose rispetto ad altri modelli di Monaco di Baviera. In questi giorni, da Hartge, azienda tedesca da più di 40 anni vicina al mondo BMW, arriva una personale rivisitazione sul tema della recente coupé 4 porte, che si aggiunge alla precedente realizzazione ad opera di AC Schnitzer, che abbiamo illustrato nei mesi scorsi.

Per la BMW Serie 6 Gran Coupé, il tuner di Beckingen ha messo a punto un programma aftermarket dedicato alle versioni 640i e 640d, equipaggiate con i 3 litri 6 cilindri rispettivamente a benzina e turbodiesel, che di serie erogano 320 CV e 450 Nm di coppia (640i) e 313 CV e 630 Nm (640d).

>> Guarda le immagini della BMW Serie 6 Gran Coupé by Hartge

La preparazione Hartge rivolge l’attenzione al motore e all’assetto, senza interessare il corpo vettura che resta sostanzialmente quello della Gran Coupé di listino.

Sotto il cofano, è stata rimappata la centralina ed è stato sostituito l’impianto di scarico originario con un elemento in acciaio inox, sviluppato ad hoc dalla stessa Hartge, che termina con due coppie di terminali da 80 mm di diametro.

Con questa operazione, indicano i tecnici della factory di Beckingen, la potenza aumenta dell’11 – 15% circa, fino a raggiungere i 367 CV e 520 Nm di coppia (640i) e, per la 640d, 367 CV e 730 Nm.

A richiesta, la Serie 6 Gran Coupé può adottare un set di sospensioni sportive regolabili, che abbassano la 640i di 25 mm e 20 mm (rispettivamente all’anteriore e al posteriore) e la 640d di 30 e 25 mm.

Le altre modifiche di dettaglio riguardano l’apposizione del marchio Hartge su cofano e portellone, al posto della doppia elica BMW e, nell’abitacolo, l’equipaggiamento con nuovi tappetini fatti su misura, emblema del tuner in alluminio sul volante e pedaliera sportiva in alluminio.