BMW M3 RS, tuning by G-Power

Telaio alleggerito, fibra di carbonio a profusione e fino a 700 cavalli di potenza per la nuova BMW M3 RS realizzata da G-Power.

BMW M3 RS, tuning by G-Power

Tutto su: BMW Serie 3

di Simonluca Pini

22 gennaio 2013

Telaio alleggerito, fibra di carbonio a profusione e fino a 700 cavalli di potenza per la nuova BMW M3 RS realizzata da G-Power.

Il tuner G-Power presenta la nuova BMW M3 RS. Nata con l’obiettivo di ridurre al massimo il peso della BMW M3 E92 e al tempo stesso aumentare drasticamente la potenza della motorizzazione V8, l’ultima nata in casa G-Power è una vera auto da corsa omologata per l’utilizzo su strada. Optando per l’elaborazione più estrema la potenza a disposizione arriva fino a 610 cavalli, cavalleria in grado di lasciarsi alle spalle supercar del calibro della Ferrari 458 Italia.

Esteriormente la BMW M3 RS by G-Power si fa notare per il nuovo paraurti anteriore in fibra di carbonio con splitter intergrato, cofano rivisto con doppia presa d’aria, cerchi in lega da 20 pollici su pneumatici Michelin, assetto ribassato, paraurti posteriore inedito, impianto di scarico sportivo a quattro uscite e alettone in carbonio regolabile in 4 diverse posizioni a seconda del carico aerodinamico richiesto.  A bordo non mancano rollbar, sedili sportivi Recaro  e allestimento racing specifico.

>> Guarda le immagini ufficiali della BMW M3 RS by G-Power

Le novità più interessanti proposte da G-Power si nascondono sotto al cofano. La potenza della BMW M3 RS può essere aumentata grazie a tre step di elaborazione. Si parte dal pacchetto entry-level battezzato SK I; grazie ad un nuovo turbocompressore la potenza passa dai 420 cavalli originali a 527 CV, che salgono a 588 CV se si opta per il pacchetto SK II. Per la clientela più corsaiola  la BMW M3 RS è disponibile in abbinamento al kit SK II CS. In questo caso la potenza della motorizzazione V8 4.0 litri sale fino a 619 cavalli.