Land Rover Defender 90 SVX by Overfinch

Il preparatore inglese Overfinch si è dedicato all’ultima serie del fuoristrada per antonomasia Defender, esaltandone lusso ed eleganza.

Land Rover Defender 90 SVX by Overfinch

di Stefano Fossati

27 novembre 2012

Il preparatore inglese Overfinch si è dedicato all’ultima serie del fuoristrada per antonomasia Defender, esaltandone lusso ed eleganza.

Fuoristrada non è sempre sinonimo di spartano. O almeno non lo è secondo il preparatore inglese Overfinch, specializzato nell’elaborazione delle vetture marchiate Land Rover, che ha rivisitato il Defender 90 SVX in chiave di lusso ed eleganza.

La carrozzeria sfoggia una livrea nera in contrasto con il grigio del cofano motore e della mascherina, dove risaltano i grossi proiettori evidenziati da una cornice nera. Questo contrasto cromatico è ripreso anche dai nuovi grossi cerchi in lega “Apollo” da 18 pollici con finitura diamantata.

Ma è una volta saliti a bordo che si vede il grosso delle modifiche apportate da Overfinch a questo Defender. Gli interni, di un livello che ci si aspetterebbe di più su una grossa berlina da rappresentanza che su un fuoristrada, sono realizzati interamente in pelle color cuoio con inserti neri e cuciture in contrasto, compresi i rivestimenti dei sedili sportivi Recaro; mentre la leva del cambio, del freno a mano e la pedaliera sono realizzati in alluminio satinato.

Anche il vano di carico posteriore è stato rivisitato e, questa volta, i designer di Overfinch si sono ispirati al mondo della nautica. Infatti il pianale è realizzato in teak marino e presenta un pozzetto per ospitare la ruota di scorta che ricorda molto la zona del timone di una barca a vela.

Il motore è il 2.2 diesel da 122 CV di serie, modesto nelle prestazioni globali (145 Km/h di velocità massima e 15 secondi sullo 0-100Km/h) ma infaticabile in fuoristrada.

Overfinch realizzerà questa versione speciale del Defender 90 SVX in soli 300 esemplari, in vendita a 68.000 euro.