Nuova Audi A3: più aggressiva con il kit ABT

Dal tuner tedesco ABT (specializzato in modelli VW – Audi) un programma di elaborazione per la nuova Audi A3: bodykit e motori da 184 a 280 CV.

Nuova Audi A3: più aggressiva con il kit ABT

di Francesco Giorgi

06 ottobre 2012

Dal tuner tedesco ABT (specializzato in modelli VW – Audi) un programma di elaborazione per la nuova Audi A3: bodykit e motori da 184 a 280 CV.

Per la terza serie di Audi A3, di recentissimo debutto (al Salone di Parigi 2012 anche in versione Sportback) e in procinto di arrivare sul mercato, è già tempo di tuning. L’elaborazione, resa nota in questi giorni, è ad opera di ABT, tuner specializzato nella preparazione dei modelli di Volkswagen – Audi.

Il progetto, chiamato AS3, comprende quella che si può definire una linea ormai “tradizionale” di preparazione: corpo vettura, centralina e impianto di scarico.

L’Audi A3 viene resa più sportiva a livello estetico grazie a un bodykit formato da una nuova griglia anteriore “ABT – style” (quattro barre  verticali e piccolo stemma ABT), un paraurti dotato di piccolo “grembiule” con spoiler inferiore integrato, “minigonne” laterali profilate, uno spoiler posteriore in corrispondenza del portellone e, sempre al posteriore, un nuovo paraurti con diffusore incorporato. I cerchi in lega sono, a scelta, da 18″ o da 19″.

Sotto il cofano, gli interventi volti a conferire una maggiore potenza ai motori della nuova Audi A3 riguardano la rimappatura della centralina, la lucidatura dei condotti e la sostituzione del terminale di scarico con componenti racing. In questo modo, comunica ABT, il 2.0 TSI da 220 CV è in grado di raggiungere una potenza di 280 CV, il 1.4 TSI da 140 CV viene portato a 170 CV e, sul fronte delle motorizzazioni turbodiesel, il 2.0 TDI raggiunge, rispettivamente, la potenza di 184 e 210 CV.