Carlsson C25 China Limited Edition

Sulla C25 Royale di Ginevra 2011, Carlsson prepara 7 esemplari per la Cina. Al posto del V12 e 753 CV c’è un V8 da 450 CV.

Carlsson C25 China Limited Edition

di Francesco Giorgi

05 giugno 2012

Sulla C25 Royale di Ginevra 2011, Carlsson prepara 7 esemplari per la Cina. Al posto del V12 e 753 CV c’è un V8 da 450 CV.

Il settore delle elaborazioni estreme – che, come in questo caso, danno vita a modelli che possono essere considerati come realizzazioni ex novo – prende la via dell’estremo oriente. E, in particolare, dei mercati popolati dai nuovi ricchi che costituiscono l’ultima frontiera per le nicchie di produzione super-esclusive.

In questi giorni, la factory tedesca Carlsson ha comunicato lo sviluppo della C25 China Limited Edition: una edizione speciale, riservata alla Cina, della C25 Royale, la supercoupé da 753 CV a tiratura ultralimitata che avevamo avuto modo di osservare al Salone di Ginevra 2011.

Dei 25 esemplari (da cui la sigla della vettura) previsti, infatti, 7 saranno realizzati esclusivamente per il Paese del Dragone, che proprio in questi giorni si dimostra ricettivo per le elaborazioni di alto livello proprio grazie all’acquisizione del 70% delle quote capitale di Carlsson da parte di Zhongsheng Group HoldingsLtd, il principale dealer automobilistico cinese.

Ciascuna unità della C25 China Limited Edition sarà allestita individualmente dietro le specifiche personali dei nuovi proprietari: un lavoro di alta sartoria che – secondo la factory di Merzig – giustifica il prezzo di qualcosa come 506 mila euro (come dire: più di tre volte superiore ai 162750 euro richiesti da Mercedes per accaparrarsi una SL 63 AMG, finora la sportiva di riferimento per la gamma SL).

Rispetto alla C25 Royale di Ginevra 2011, che presentava il tetto e il larghissimo cofano anteriore realizzati in carbonio, la China Edition evidenzia l’intera carrozzeria rifatta in questo leggerissimo materiale. Il risparmio in termini di peso, rispetto alla SL 65 AMG, risulta ora di circa 200 kg, per una massa in ordine di marcia di circa 1750 kg.

Gli accenni stilistici che individuano la parentela con la super Mercedes restano evidenti nel disegno della mascherina anteriore, delle prese d’aria laterali in corrispondenza degli ampi passaruota sviluppati per i cerchi da 20″ (che montano pneumatici da 265/30 all’anteriore e 325/25 al posteriore) e nella forma arrotondata del tetto.

Sotto il cofano c’è una sorpresa: al posto del V12 a doppio turbocompressore e 753 CV di origine AMG della C25 Royale di Ginevra 2011, Carlsson ha equipaggiato la “China Edition” con un V8 da 450 CV, dotato di un impianto di scarico a doppio terminale in alluminio.

Dei sette esemplari previsti per la Carlsson C25 China Limited Edition, solamente il primo è già stato allestito (è in procinto di essere trasportato via aerea a Shangai). Gli altri sei saranno realizzati – come sempre a mano – nei prossimi 12 mesi.