ABT Beetle: il Maggiolino diventa “estremo”

Da ABT arriva una nuova interpretazione della Volkswagen Beetle, ora più estrema nell’aspetto e rivista anche dal punto di vista tecnico.

ABT Beetle: il Maggiolino diventa "estremo"

di Giuseppe Cutrone

01 maggio 2012

Da ABT arriva una nuova interpretazione della Volkswagen Beetle, ora più estrema nell’aspetto e rivista anche dal punto di vista tecnico.

Anche il simpatico Volkswagen Maggiolino può diventare molto aggressivo, basta soltanto passare per le mani “giuste”, come quelle del preparatore tedesco ABT Sportsline, che presenta così la nuova elaborazione basata sulla compatta di Wolfsburg dopo essersi esibito in passato nel dare la sua interpretazione personalizzata della New Beetle.

L’ABT Beetle si conferma come una vettura dalla forte personalità, un modello che si fa notare fin da subito per la livrea, caratterizzata da decalcomanie color carbonio che si uniscono al rosso e al bianco scelto come tinta per la carrozzeria.

Esteticamente la Beetle di ABT Sportsline mette in evidenza le palpebre sui fari anteriori e su quelli posteriori, i terminali di scarico ovali, i paraurti ridisegnati, un piccolo spoiler sistemato nella parte anteriore e un altro alettone che impreziosisce la coda.

I cerchi in lega da 18 e 20 pollici sono caratterizzati da uno stile proprio di ABT, lasciando scegliere al cliente il disegno DR o CR, mentre dal punto di vista tecnico si evidenziano l’assetto sportivo, realizzato con molle e ammortizzatori specifici, e l’impianto frenante, che comprende dischi da 345×30 millimetri, pinze nere e logo ABT in bella mostra.

Per quanto riguarda il propulsore, la base di partenza della ABT Beetle è stato il quattro cilindri 2.0 TFSI dal quale i tecnici tedeschi sono riusciti ad ottenere una potenza di 240 cavalli, per prestazioni che, sebbene non siano state dichiarate, si annunciano di tutto rispetto.