Dodge Challenger SRT-8 CCG: tuning a GPL

Elaborazione completa per la Dodge Challenger SRT-8: pellicola vinilica alla carrozzeria, 610 CV e GPL per limitare i consumi.

Dodge SRT-8 by CCG Automotive

Altre foto »

In questi giorni, CCG Automotive ha presentato una propria creazione su base Dodge Challenger SRT-8, che non si limita alla rivisitazione della tinta del corpo vettura, ma aggiunge alla "pony car" per eccellenza del marchio entrato a far parte dell'orbita Fiat il 25% di potenza in più dal già performante HEMI V8: quasi 610 CV che portano la SRT-8, a buon diritto, fra le muscle car. Il tutto, come se non bastasse, con un occhio ai consumi, grazie all'alimentazione a GPL.

L'opera di aggiornamento da parte del tuner tedesco è iniziata con l'applicazione di una pellicola adesiva, a base vinilica, su tutta la carrozzeria della SRT-8: il corpo vettura della coupé dell'Ariete si presenta, ora, in un inedito motivo bicolore in verde brillante e bianco (le strisce longitudinali che partono dal paraurti - spoiler anteriore e proseguono sul cofano motore, le bande verticali alle porte, il padiglione e gli accenni allo spoiler sul bagagliaio e due sottili "baffi" al paraurti posteriore), "spezzato" nella parte centrale da due bande verticali in nero.

Le due porte a cerniera unica introducono nell'abitacolo che è stato anch'esso sottoposto a un aggiornamento da parte di CCG Automotive: le modifiche riguardano l'utilizzo di materiali pregiati (Alcantara e rivestimenti in pelle in doppia tonalità nero e antracite, e cuciture in rosso ai sedili) e il montaggio di un potente impianto audio da 13 altoparlanti, amplificatore da 322W e subwoofer da 200W.

Potrebbe già bastare. E invece, CCG Automotive ha adeguato la già potente meccanica della SRT-8 all'elaborazione "visiva". Il V8 HEMI da 6,1 litri di serie, che in configurazione standard eroga 431 CV e 569 Nm di coppia, è stato oggetto di una complessa elaborazione: aumento dell'alesaggio per portarne la cilindrata a 7 litri, sostituzione di bielle, pistoni e alberi a camme con componenti di profilo più accentuato, rimappatura della centralina e montaggio di due nuovi terminali di scarico, di forma quadrata, per ottimizzare la gestione dei flussi e regalare alla V8 un sound decisamente aggressivo.

Il risultato è una potenza di 610 CV, 638 Nm di coppia e una velocità massima (dichiarata) di "più di 300 km/h". Anche l'assetto è stato rivisto: le sospensioni SRT di serie hanno lasciato il posto alle KW regolabili, i cerchi sono Asanti scomponibili da 9x22 (all'anteriore) e 10x22 (al posteriore), e montano pneumatici Pirelli Scorpion Zero da 265/35R22 e 295/30R22.

La "operazione SRT-8" di CCG Automotive si preannuncia relativamente costosa. Ma ancora più costosa sarebbe la gestione di questa muscle car da 610 cv, in special modo per i consumi proibitivi. La soluzione è un bell'impianto GPL, provvisto di serbatoio da 120 litri: un metodo che consente di limitare un poco i consumi "nautici" di questa V8. 

Se vuoi aggiornamenti su DODGE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 16 aprile 2012

Altro su Dodge

Dodge Challenger SRT Demon: mostruosa pony car al Salone di New York
Anteprime

Dodge Challenger SRT Demon: mostruosa pony car al Salone di New York

Una special da 804 CV dalla doppia anima: idonea all’impiego quotidiano e sulle "drag strip". 3.000 unità per gli Usa, 300 per il Canada.

Dodge Ram pronta per il Salone di Chicago
Anteprime

Dodge Ram pronta per il Salone di Chicago

Arrivano le varianti 1500 Copper Sport Limited Edition ed il pacchetto Night Edition

Dodge Durango SRT: Suv con prestazioni da dragster
Anteprime

Dodge Durango SRT: Suv con prestazioni da dragster

Al Salone di Chicago, Fca presenta il Suv full – size Durango SRT: monta l’HEMI 6.4 V8 da 475 CV e accelwra da 0 a 10 km/h in poco più di 4".