Audi Q5 custom concept: elaborazione homemade

Bassa, larga e potente: Audi porta al Worthersee 2009 una versione estrema della Audi Q5 col motore della S4 potenziato a 408 CV

Audi Q5 custom concept: elaborazione homemade

Tutto su: Audi Q5

di Francesco Giorgi

21 maggio 2009

Bassa, larga e potente: Audi porta al Worthersee 2009 una versione estrema della Audi Q5 col motore della S4 potenziato a 408 CV

.

Come ti trasformo la “bella” in “bestia”, attingendo dal catalogo di accessori after market. Et voila, ecco bell’e pronta una concept car frutto di una operazione di tuning “fatta in casa”.

Al Worthersee Tour, l’annuale raduno dedicato al tuning che si svolto in Austria, ha fatto bella mostra di sé la Q5 custom concept, modello unico del SUV creato dalla Casa dei Quattro Anelli come “fratello minore ” della grossa Q7. La custom concept è stata allestita sullo stile della ricca serie di accessori e parti speciali Audi, che hanno permesso di conferire alle linee della Q5 una forte dose di grinta.

Caratteristica la scelta di presentare la vettura (alla quale è stato installato il motore 3.0 FSI V6 di origine Audi S4) con alcuni elementi verniciati di rosso (paraurti anteriore, fregi dei cerchi in lega da 21″ a sette razze incrociate), creando un interessante contrasto con la tinta Daytona Grey della carrozzeria.

L’assetto è stato ribassato di ben 60 mm, le carreggiate hanno ricevuto un incremento di ben 90 mm, mentre a livello della meccanica i 333 CV originari del 3.0 FSI V6 della S4 sono stati portati a ben 408. Questa iniezione di potenza ha permesso alla Audi Q5 custom concept di ottenere un valore di accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 4,4 secondi. La velocità massima è stata però, come d’uso, autolimitata a 250 km/h.

Anche per meglio sopportare il notevole aumento di potenza (e garantire una corretta frenata alla massa della vettura, non certo un “peso piuma”) l’impianto frenante è stato sostituito con elementi in materiale carboceramico, in grado di mantenere “fresca” la temperatura dei dischi.