Brabus Classe M all’Essen Motor Show

Brabus presenta la sua nuova interpretazione della Classe M, con notevoli modifiche estetiche e un kit di potenziamento del V6 della ML 350 BlueTEC.

Brabus Classe M all'Essen Motor Show

Tutto su: Mercedes-Benz Classe M

di Giuseppe Cutrone

25 novembre 2011

Brabus presenta la sua nuova interpretazione della Classe M, con notevoli modifiche estetiche e un kit di potenziamento del V6 della ML 350 BlueTEC.

Debutterà al Motor Show di Essen la Brabus Classe M, ennesima interpretazione del preparatore tedesco specializzato nella personalizzazione di modelli Mercedes. In questo caso, i tecnici si concentrati sul SUV di Stoccarda, conferendo ad esso una notevole sportività che di discosta non poco dall’aria “mite” e tranquilla della Mercedes Classe M di serie.

Ad essere rivista è stata tutta la linea esterna, con un nuovo paraurti anteriore che integra un piccolo spoiler, nuove prese d’aria e inedite minigonne che rendono la vettura più “bassa” e meglio attaccata all’asfalto dal punto di vista estetico. Al posteriore si notano invece una nuova fascia offerta in due varianti e un doppio impianto di scarico, a cui si aggiungerà più avanti un nuovo alettone posizionato sulla parte alta del portellone. Completano l’aspetto esteriore i cerchi in lega, che vanno dai 18 ai 22 pollici e consentono all’utente di scegliere tra tre diversi disegni.

Gli interni si caratterizzano ovviamente per la forte connotazione sportiva, con battitacco bicolore in acciaio inox e tanto di logo Brabus retroilluminato, pedaliera in alluminio anodizzato e rivestimenti in un misto di Alcantara e pelle Mastik. Non mancano inoltre inserti in legno esotico e fibra di carbonio da scegliere tra una vasta varietà di opzioni.

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico di questa Classe M by Brabus va notato invece l’assetto completamente rivisto e realizzato con la collaborazione di Bilstein, che ha utilizzato molle sportive abbassando l’altezza della vettura di circa 30 millimetri senza pregiudicare più di tanto la capacità di assorbimento. Inoltre, è stato previsto un nuovo modulo di controllo personalizzato per la gestione delle sospensioni pneumatiche AIRMATIC di serie sulla vettura. Brabus ha poi modificato l’impianto frenante, che all’anteriore prevede dischi ventilati e forati con pinze a sei pistoncini.

I tecnici hanno lavorato ovviamente anche sul motore, mettendo a punto il kit Brabus ECO PowerXtra D6S per il V6 turbodiesel a iniezione diretta common rail della ML 350 BlueTEC 4MATIC, il quale, oltre ad essere in regola con le normative Euro 6, arriva ad erogare una potenza di 306 cavalli a 3.600 giri al minuto rispetto ai 2258 originari, mentre la coppia massima sale a 690 Nm da un regime di 1.600 e 2.400 giri al minuto.

Le prestazioni raggiungono pertanto nuove vette e vedono uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 6 secondi netti (con un guadagno di 1,4 secondi rispetto alla Classe M di serie), mentre la velocità massima raggiunge i 229 km/h. Brabus fa sapere anche di essere al lavoro per l’elaborazione degli altri motori della gamma, che saranno presentati più avanti.