Citroen C3 Aircross 1.6 BlueHDi: la prova su strada

Al volante del crossover di segmento B del Double Chevron parco versatile e dalla tenuta di strada sorprendente.

Citroen C3 Aircross 1.6 BlueHDi: la prova su strada

Tutto su: Citroën C3 Aircross

Citroen C3 Aircross 1.6 BlueHDi

Design

7.5

Comfort

8.5

Prestazioni

7.5

Consumi

9

Prezzo

7.5

VOTO Motori.it: 8

Pro

Spazio interno, consumi, tenuta di strada

Contro

Climatizzatore gestibile attraverso lo schermo touch

di Valerio Verdone

20 aprile 2018

Dimenticatevi la Citroen C3 Picasso, adesso nel listino del Double Chevron c’è la C3 Aircross, un crossover dall’aspetto originale e dalla grande poliedricità d’utilizzo. Abbiamo guidato la versione diesel spinta dal 1.6 BlueHDi da 120 CV che vanta buone prestazioni ed è adatta anche ai viaggi.

Esterni: inconfondibilmente Citroen

Che sia una Citroen non ci piove e il Doble Chevron che si estende per tutta la lunghezza del frontale congiungendo i gruppi ottici di piccole dimensioni lo sottolinea. Questi si contrappongono ad altre fonti luminose più grandi che spiccano all’interno del paraurti anteriore, riprendendo il family feeling con gli ultimi modelli del brand transalpino. La fiancata è alta e massiccia e mette in evidenza i montanti posteriori colorati e le protezioni dei passaruota, mentre mancano all’appello gli airbump presenti sulla C4 Cactus. Nella vista posteriore ritroviamo delle protezioni per la parte bassa della carrozzeria che riprendono quelle anteriori e chiudono idealmente il concetto stilistico dell’auto.

Interni: tanto spazio e forme originali

Le linee della plancia della C3 Aircross sono originali come quelle esterne e quest’ultima si sviluppa in orizzontale per offrire una grande sensazione di spazio. Protagonista al centro dell’abitacolo è lo schermo del sistema multimediale dal quale si gestisce persino il climatizzatore. Anche nella zona posteriore non mancano i centimetri e il divano è sia scorrevole che regolabile nell’inclinazione. In questo modo il vano bagagli diventa modulabile con un capacità di carico che varia da 410 litri fino a 520 litri. Inoltre, quest’ultimo può arrivare a ben 1.289 litri abbattendo il divano posteriore.

Al volante: agile e divertente

Di solito quando si pensa ad un crossover da famiglia il divertimento alla guida non è una componente fondamentale, e invece sulla C3 Aircross ci si può prendere più di qualche soddisfazione visto che lo sterzo risulta molto preciso, e che il peso non è mai eccessivo e non comporta fastidiosi trasferimenti di carico. Il 1.6 diesel da 120 CV con i suoi 300 Nm di coppia massima ha un bel tiro anche ai bassi regimi e buone prestazioni, inoltre il cambio manuale a 6 marce risulta ben manovrabile e in linea con le altre componenti meccaniche della vettura. Volendo, si può avere anche il Grip Control, che simula l’azione di un differenziale anteriore, e consente al crossover Citroen di cavarsela anche su fondi a bassa aderenza. Insomma, buone qualità stradali e persino sullo sterrato e sui fondi a bassa aderenza, a fronte di consumi sempre contenuti che consentono di avvicinarsi anche ai 20 km/l.

Prezzo: da 20.850 euro

La C3 Aircross con il 1.6 BlueHDi più potente, quello da 120 CV, ha un prezzo di partenza di 20.850 euro per la versione Feel; ma se si vuole una dotazione completa, che annovera diversi accessori come il connect Nav, i cerchi in lega da 16 pollici, passando per l’active safety brake, il climatizzatore automatico, il volante in pelle ed i vetri oscurati, bisogna puntare sulla variante Shine da 22.600 euro.