Volkswagen Tiguan Allspace 2.0 TDI DSG 4Motion: la prova su strada

Abbiamo provato la Volkswagen Tiguan Allspace, versione a passo allungato e con sette posti del SUV compatto di Wolfsburg.

Volkswagen Tiguan Allspace 2.0 TDI DSG 4Motion: la prova su strada

Tutto su: Volkswagen Tiguan Allspace

Volkswagen Tiguan Allspace 2.0 TDI DSG 4Motion

Design

8.5

Comfort

9

Prestazioni

8

Consumi

8

Prezzo

7

VOTO Motori.it: 8

Pro

Capacità del bagagliaio, consumi contenuti

Contro

Gamma motorizzazioni ridotta

di Redazione

28 marzo 2018

Nell’ormai sconfinata galassia delle Sport Utility è sempre più facile trovare versioni allungate tra i modelli che hanno fatto maggior breccia tra gli automobilisti: uno di questi è la nuova Volkswagen Tiguan Allspace, versione 7 posti del SUV compatto di Wolfsburg, cresciuto nelle dimensioni esterne e con più tecnologia all’interno. Lunga 470 cm, la Allspace ne vanta 20 in più rispetto alla Tiguan standard a 5 posti, mentre il passo cresce di 11 cm, toccando quota 2,78 metri, grazie alla modularità del pianale MQB su cui è basata. Al contrario di molte concorrenti, la Allspace non è stata semplicemente allungata nella zona posteriore, ma è figlia di un mirato intervento estetico volto a non appesantire il design della carrozzeria. Ne è un esempio la linea del cofano rialzata per dare slancio nelle proporzioni. Un’auto ideale per le lunghe percorrenze, ma che sa disimpegnarsi bene nel traffico cittadino, anche grazie ai consumi contenuti del 2.0 TDI da 150 cv associato alla trasmissione automatica DSG ed alla trazione integrale 4Motion. I prezzi della Volkswagen Tiguan partono dai 39.500 euro per la versione equipaggiata con motore 2.0 TDI 150 cv DSG in allestimento d’ingresso Business, fino ai 46.650 euro necessari per la versione che monta il 2.0 TDI da 190 cv associato al cambio automatico DSG ed alla trazione integrale 4Motion.

Come accennato, la Volkswagen Tiguan Allspace è caratterizzata da alcuni dettagli estetici che la rendono facilmente distinguibile dalla versione standard, anche senza stare a guardare le misure: il frontale è più alto e massiccio, mentre sul profilo laterale spicca lo sbalzo maggiorato al posteriore e la superficie vetrata più estesa. La luce in più destinata principalmente alla terza fila di sedili, disponibile come optional al prezzo di 760 euro. In questa configurazione la capacità del bagagliaio cala a 230 litri, mentre sono 760 i litri disponibili nella configurazione cinque posti che diventano 1.920 con gli schienali abbattuti. La Allspace è disponibile in due allestimenti: Business, con cerchi in lega da 17 pollici, fari posteriori a Led, portellone elettrico, climatizzatore trizona, e sistema multimediale Discover Media con display da 8 pollici. L’allestimento Advanced, presente sul modello in prova, dispone di cerchi in lega da 18″, fari anteriori full Led e posteriori a Led 3D, portellone elettrico con apertura senza mani, strumentazione interamente digitale, oltre al sistema di navigazione Discover Pro da 9,2” con comandi gestuali.

I vantaggi del pianale modulare MQB si fanno sentire non soltanto in termini di design e distribuzione degli spazi, ma anche per un assetto specifico appositamente tarato sulle dimensioni maggiorate. L’incremento del passo compensa bene i circa 80 chilogrammi in più rispetto alla Tiguan standard anche grazie alla regolazione adattiva dell’assetto DCC, disponibile a richiesta. La Allspace è sempre precisa in traiettoria, fluida in percorrenza e molto rapida nel riallinearsi, mostrando un’ottima agilità per una vettura della sua stazza. Lo sterzo è preciso ed invoglia a schiacciare sull’acceleratore per spremere il 2.0 Tdi da 150 Cv di potenza, abbinato obbligatoriamente al cambio a doppia frizione Dsg a sette rapporti, ma nel nostro caso anche alla trazione integrale 4Motion. Le prestazioni sono interessanti anche se in accelerazione non si rimane con la schiena incollata al sedile: lo sprint 0-100 km/h viene coperto in 9,9 secondi, mentre la velocità massima è di 198 Km/h. La guida un po’ più spinta viene assecondata facilmente dalla Tiguan Allspace, anche se il consumo è ovviamente salito a 6.7 litri/100 Km rispetto ai 5.9 litri/100 km dichiarati in extraurbano. Tutte le versioni di Tiguan Allspace offrono di serie di Front Assist con funzione di frenata di emergenza City e riconoscimento dei pedoni, assistenza per il mantenimento della corsia Lane Assist, frenata anti collisione multipla, sistema di riconoscimento della stanchezza del guidatore e cruise control con regolazione automatica della distanza.