Renault Clio R.S.: la prova su strada

La Renault Clio R. S. vanta un motore 1.6 turbo da 200 CV e il cambio a doppia frizione a 6 marce con tanto di palette dietro il volante. Guidarla regala sensazioni appaganti, soprattutto sul misto.

Renault Clio R.S.: la prova su strada

Tutto su: Renault Clio

Renault Clio R.S.

Design

9

Comfort

6.5

Prestazioni

8.5

Consumi

6.5

Prezzo

7.5

VOTO Motori.it: 7.6

Pro

Linea, guida, motore

Contro

Assetto rigido sullo sconnesso

di Valerio Verdone

18 gennaio 2018

La Renault è sempre stata famosa per le sue sportive e la Clio R.S. più recente non fa eccezione, visto che diverte su strada e in pista con un carattere capace di dare del filo da torcere alle rivali più temibili e di soddisfare anche gli automobilisti più esigenti.

Esterni: i dettagli racing fanno la differenza

La Renault Clio R.S. parte avvantaggiata perché la linea della vettura di segmento B della Losanga è una delle più riuscite degli ultimi anni in questa categoria. Così, bastano pochi tocchi per renderla più cattiva: i fari supplementari R.S. vision, che ricordano la bandiera a scacchi, e la lama aerodinamica anteriore danno una connotazione sportiva al modello, insieme all’estrattore posteriore ed allo spoiler sul bagagliaio. Se poi si sceglie la colorazione Giallo Sirio, ed il pacchetto R.S. che annovera il telaio Cup ribassato di 7 mm ed i cerchi da 18 pollici diamantati black con tanto di pinze dei freni rosse, in luogo di quelli da 17 pollici di serie, ecco che l’effetto racing è garantito.

Interni: vocazione sportiva

L’abitacolo della Clio R.S. si distingue da quello della sorella convenzionale per i sedili specifici, e i tanti particolari in rosso come il contorno delle bocchette d’areazione, la parte inferiore del volante, il punto zero, e le cuciture presenti sia sulla leva del cambio che sul volante. Non mancano una pedaliera in metallo, e delle palette di grandi dimensioni per gestire in modalità manuale il cambio automatico a doppia frizione a 6 marce. Per avere più informazioni e divertirsi in pista, valutando i progressi dei tempi sul giro consultando una sorta di telemetria mobile, ecco che l’R.S. Monitor, optional, diventa indispensabile. Per il resto ritroviamo quattro posti comodi, ma si può viaggiar anche in 5, ed un bagagliaio da 300 litri che consente di affrontare anche dei viaggi in tutta tranquillità.

Al volante: pronta all’azione

La Renault Clio R.S. è una vettura che non nasconde la sua indole e il rombo che arriva dai due scarichi rettangolari è inequivocabile. Con il launch control la partenza è fulminea e lo 0-100 km/h viene coperto in 6,7 secondi, in pista si possono raggiungere i 230 km/h di velocità massima, ma la vettura transalpina diverte anche su strada, nel misto. Basta selezionare la modalità di guida più adatta alla situazione, scegliendo tra normal, sport e race, ed ecco che la vettura reagisce prontamente agli input del guidatore: la tenuta di strada è sempre elevata e la Renault è riuscita a lavorare bene sulle sospensioni perché nonostante si avverta la mancanza del differenziale anteriore il sottosterzo non risulta eccessivo se si agisce in modo sapiente sul gas. Il pacchetto R.S. la rende più affilata ma anche più sensibile alle asperità, per cui se non si utilizza in pista di tanto in tanto, forse è meglio accontentarsi dell’assetto standard e dei cerchi da 17 pollici di serie. Tra il sound, la precisione dello sterzo e la reattività del telaio bisogna stare attenti perché ci si ritrova a viaggiare ad andature da ritiro della patente in un attimo. Tutto l’insieme funziona bene, e l’esperienza maturata nel campionato a lei riservato, quello delle Clio Cup, si sente tutta, anche se il cambio potrebbe essere un filo più rapido per rimanere in sintonia con il resto delle componenti meccaniche. Il motore 1.6 da 200 CV e 260 Nm spinge sempre con convinzione al punto di non far rimpiangere quello da 220 CV della Trophy, rivolta agli smanettoni più esigenti, mentre i consumi, possono arrivare ai 12 km/l nel ciclo misto, ma è difficile viaggiare utilizzando l’acceleratore con parsimonia, per cui ci si ritrova a percorrere i 10 km/l ma con un sorriso perenne stampato sul volto.

Prezzo: 24.450 euro per una piccola sportiva

Considerando le prestazioni, la raffinatezza tecnica, ed il piacere di guida, la Clio R.S. ha un prezzo adeguato, che corrisponde a 24.450 euro. Ma se si frequenta la pista allora bisogna mettere in conto il pacchetto R.S., dal costo di 1.000 euro, ed l’R.S. Monitor, che comporta un esborso ulteriore di 250 euro e vincola, a sua volta, al pacchetto R-Link Evolution Bose, o al pacchetto R-Link Evolution DAB, che costano, rispettivamente, 1.000 euro e 500 euro.