Renault Clio 1.5 dCi Sporter Energy Duel: la prova su strada

Abbiamo guidato la variante wagon della Renault Clio spinta dal valido 1.5 diesel da 75 CV, che consente di ottenere consumi decisamente contenuti.

Renault Clio 1.5 dCi Sporter Energy Duel: la prova su strada

Tutto su: Renault Clio Sporter

Renault Clio 1.5 dCi 75 CV Sporter Energy Duel

Design

8

Comfort

7

Prestazioni

7

Consumi

9

Prezzo

8

VOTO Motori.it: 7.8

Pro

Design, motore, consumi, guida.

Contro

Visibilità posteriore.

di Valerio Verdone

11 gennaio 2018

La Renault Clio è una delle vetture di Segmento B più riuscite per via del suo design ancora attuale e coinvolgente e di uno spazio a bordo che le consente di essere scelta come unica auto da famiglia, soprattutto nella variante Sporter come quella della nostra prova. L’abbiamo guidata con il motore 1.5 diesel da 75 CV, il più piccolo, che non è affatto una scelta povera.

Esterni: una wagon sportiva

Non è semplice disegnare una wagon di segmento B senza incappare in difficoltà oggettive, ma alla Renault sono riusciti nell’intento realizzando un prodotto diverso dalla 5 porte ma non per questo meno accattivante. D’altra parte, i 21 cm in più in lunghezza donano slancio alla linea, mentre la zona posteriore, che fa la differenza, non è solamente funzionale allo scopo, ma si armonizza bene con il resto dell’auto. Con lo spoiler sul bagagliaio e i cerchi in lega ha anche un aspetto sportivo. Belle le ruote da 17 pollici riservati alla serie limitata Duel, così come le cromature disseminate lungo il frontale e la fiancata. Non potavano mancare i badge identificativi del modello in questione sui passaruota. In tutto questo rincorrersi di curve e linee armoniche l’unico aspetto che viene in parte sacrificato è la visibilità posteriore, ma per fortuna non mancano gli ausili del caso in manovra.

Interni: più spazio per i bagagli

L’abitacolo della Clio è sempre ben fatto a livello ergonomico, con una posizione di guida che si trova facilmente, la strumentazione digitale chiara e semplice da consultare e lo schermo per l’infotainment del sistema R-Link Evolution al centro della plancia che consente anche di replicare le applicazioni del proprio smartphone. L’impianto audio firmato Bose dà un tocco di qualità in più così come il clima automatico, la selleria black ed il bracciolo anteriore. Non mancano dettagli di stile come le bocchette d’areazione con finitura personalizzata, il volante in pelle ed il materiale soft touch scelto per la plancia ed i pannelli porta. Per il resto lo spazio per i passeggeri è il medesimo della Clio a 5 porte, ma il bagagliaio passa da 300 litri a 443 litri, con 143 litri in più che possono fare decisamente la differenza, merito di una lunghezza complessiva superiore di 21 cm e arrivata a 4,27 m.

Al volante: sicura e poco assetata

Come la versione a 5 porte, anche la Sporter si valere su strada dimostrando, ancora una volta, il buon lavoro svolto dalla Renault con la Clio. La stabilità è sempre elevata, l’appoggio sicuro anche sui lunghi curvoni autostradali, mentre lo sterzo è preciso e pronto allo stesso tempo. Con tutte queste qualità verrebbe voglia di avere qualche cavallo in più sotto il cofano, ma alla fine anche con il 1.5 diesel da 75 CV si viaggia in maniera brillante. Certo, si è portati a ricorrere più spesso alla trasmissione manuale a 5 marce, ma è fisiologico. Piuttosto, l’assetto appare più rigido di quanto potessimo aspettarci, il che è un bene tra le curve e un po’ meno in città, dove le buche sono all’ordine del giorno, ma è un compromesso che si accetta volentieri. Ottimi i consumi con una media sempre superiore ai 20 km/l.

Prezzo: 18.850 euro

Il listino di questa Clio Sporter Duel con motore 1.5 dCi da 75 CV è di 18.850 euro, ma comprende una cura estetica più ricercata, il sistema d’infotainment, la radio DAB, i sensori di parcheggio posteriori, la retrocamera, il climatizzatore manuale ed i cerchi in lega da 16 pollici di serie. Volendo, si possono avere anche quelli da 17 pollici ed il climatizzatore automatico, ma fondamentalmente la vettura ha tutto quello che serve per questo segmento di mercato. Quindi il listino è interessante perché consente di non mettere mano alla lista degli optional.