Nissan Qashqai: bestseller giapponese in prova

Con un nuovo frontale ed una dotazione di serie da ammiraglia, il SUV compatto della Casa giapponese si rinnova per sfidare la concorrenza

Nissan Qashqai 1.5 dCi 2WD n-tec

  • Design7,00
  • Comfort7,00
  • Prestazioni6,50
  • Consumi7,50
  • Prezzo7,00
  • Pro Ricca dotazione di serie, consumi contenuti, immagine dinamica
  • Contro Ripresa ed acceletrazione, capienza bagagliaio
  • Voto Motori.it: 7,00

Nissan Qashqai 1.5 Dci 2WD n-tec in prova

Altre foto »

Dopo 3 anni di onorata carriera ed oltre 540.000 unità vendute in tutta Europa, la Nissan Qashqai si rifà il trucco per essere al passo con i tempi e rimanere protagonista sul mercato. Proposta nelle versioni 2WD e 4WD e nelle configurazioni a 5 e 7 posti è in grado di accontentare una clientela vasta e può essere una valida alternativa sia alle station wagon che alle monovolume di medie dimensioni. Abbiamo provato la versione n-tec 2WD spinta dal piccolo 1.5 dCi da 110 CV, una vettura compatta con una dotazione da ammiraglia.

Corpo vettura: ora ha uno sguardo aggressivo

La linea della Qashqai è rimasta sostanzialmente la stessa, ma i designer della Nissan hanno saputo ringiovanire il loro SUV di successo con pochi ma significativi interventi. Questi si sono concentrati soprattutto sul frontale, ora decisamente più aggressivo per via dei nuovi gruppi ottici allungati, della nuova calandra con griglia a nido d'ape e del cofano motore attraversato da due grandi nervature longitudinali. Piccole migliorie hanno riguardato anche la zona posteriore in cui spiccano i nuovi gruppi ottici a LED e il nuovo spoiler all'estremità del portellone. La fiancata invece mantiene la fisionomia del modello precedente e riceve slancio dal terzo finestrino.

Interni: un ambiente familiare

Il Cruscotto ed il Computer di Bordo

Entrando nella Qashqai si prova la stessa rassicurante sensazione di quando si arriva in posto conosciuto e ci si sente a proprio agio. Tutto è al posto giusto o quasi, solo il display del navigatore satellitare al centro della plancia potrebbe distogliere l'attenzione durante la guida, mentre si apprezzano i tanti dettagli disseminati nell'abitacolo. Bella la pedaliera in alluminio dal vago sapore racing, appagante la nuova strumentazione con i quadranti cinti da cornici cromate e il display LCD che riporta le informazioni del computer di bordo, gratificanti le finiture silver proposte sul volante, sulla plancia e sui pannelli delle portiere.

Abitabilità dell’abitacolo

La posizione di guida è comoda sulla Qashqai: non troppo bassa come una berlina, ma nemmeno troppo alta come alcune concorrenti della stessa categoria. La leva del cambio è proprio lì dove dovrebbe essere e la strumentazione ha una grafica dalla lettura immediata. Comoda nei posti anteriori, questa vettura non offre grande abitabilità nei sedili posteriori, le gambe dei passeggeri trovano troppo presto lo schienale dei sedili posizionati davanti a loro. Il bagagliaio, pur avendo un vano di carico regolare, non è molto ampio, di conseguenza per le famiglie risulta più indicata la versione +2.

Su strada: stabile e sicura

Guidabilità

Una volta trovata la giusta posizione di guida è facile entrare in sintonia con la nuova Qashqai: il volante ha la giusta consistenza, il cambio consente di innestare i rapporti in maniera fluida e i cerchi da 18 pollici garantiscono un solido appoggio nella percorrenza delle curve. Certo, i circa 1.400 kg della vettura si fanno sentire, e il 1.5 dCi da 110 CV impiega il suo tempo per salire di giri. In ripresa, in salita e nelle manovre di sorpasso risponde agli ordini dell'acceleratore con una certa pigrizia e solo dopo un lungo lancio si esprime al meglio.

Prestazioni

Risultano dignitose considerando la tipologia di veicolo, 177 km/h di velocità massima e 12,4 secondi per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo, ma i freddi numeri non bastano a spiegare il comportamento su strada. Se si cerca uno spunto deciso e una ripresa più incisiva è meglio scegliere il 2.0 litri da 150 CV che può contare anche su 80 Nm di coppia in più. In questo caso però, oltre alle prestazioni, saliranno inevitabilmente anche i consumi che andranno ben oltre i 15,6 km/l della versione della nostra prova.

Equilibrata e confortevole, la Qashqai ha un rollio poco accentuato e, grazie alle sospensioni posteriori Multi-link, segue la traiettoria impostata senza scomporsi. Il retrotreno si mantiene stabile anche nelle manovre d'emergenza e, al limite, tende ad allargare la traiettoria con le ruote anteriori chiamando in causa i controlli elettronici. Stabile e sincera, questa vettura è adatta a percorrere chilometri in autostrada ma si disimpegna in maniera dignitosa anche sulle strade extraurbane del classico percorso casa-ufficio.

Una dotazione davvero completa

In questa versione denominata n-tec, la Qashqai presenta tutti gli accessori di cui un automobilista potrebbe avere bisogno per affrontare al meglio i suoi viaggi. Infatti, all'esterno troviamo i cerchi in lega da 18 pollici, le barre sul tetto e i vetri posteriori oscurati, mentre all'interno abbiamo il navigatore satellitare con telecamera per le manovre di parcheggio, la presa USB, il climatizzatore automatico bi-zona e il tetto panoramico. Il tutto per una cifra che corrisponde a circa 25.000 euro: ovvero il prezzo di una station wagon di taglia media ben accessoriata.

Se vuoi aggiornamenti su NISSAN QASHQAI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 11 novembre 2010

Altro su Nissan Qashqai

Nissan Qashqai Black Edition, esclusiva e limitata
Ultimi arrivi

Nissan Qashqai Black Edition, esclusiva e limitata

La nuova versione limitata Nissan Qashqai Black Edition sfoggia un aspetto dark e una dotazione di accessori davvero premium.

Scandalo emissioni: Nissan fa causa alla Corea del Sud
Cronaca

Scandalo emissioni: Nissan fa causa alla Corea del Sud

Nissan ha deciso di fare causa alla Corea del Sud per rispondere alle accuse relative ad un presunto scandalo emissioni.

Emissioni truccate: Nissan accusata dalla Corea del Sud
Cronaca

Emissioni truccate: Nissan accusata dalla Corea del Sud

Nissan è stata accusata dalla Corea del Sud di aver manipolato i dati dei consumi e delle emissioni della Qashqai diesel. Il costruttore però nega.