Lexus IS 250C: per chi non rinuncia al lusso

Ottimo compromesso tra sportività, tecnologia ed eleganza, la coupé-cabriolet della Lexus è dedicata agli automobilisti che vogliono distinguersi

Lexus IS 250C: per chi non rinuncia al lusso

  • Design8,00
  • Comfort8,50
  • Prestazioni7,50
  • Consumi9,00
  • Prezzo6,00
  • Pro Finiture di pregio, silenziosità di marcia, bagagliaio ampio con capote chiusa, consumi contenuti
  • Contro Accelerazione non esaltante, design parte posteriore, prezzo
  • Voto Motori.it: 7,80

Test Drive Lexus IS 250C

Altre foto »

Elegante blu scuro metallizzato per la carrozzeria e "fresco" bianco per gli interni, con sedili e pannelli porta rivestiti di morbida pelle. Diciamo subito che la Lexus IS 250 C non è una cabriolet che permette di staccare i tempi sul giro nonostante il suo V6 2.5 da 208 CV, ma piuttosto una vettura da assaporare come un bicchiere di buon Cognac in ogni stagione. Già, perché bisogna avere palato fine per decidere di farsi "viziare" da una vettura come questa, il cui prezzo supera abbondantemente i 50.000 euro. Per la precisione 57.900 euro per l'allestimento Luxury dell'esemplare della nostra prova, caratterizzato tra l'altro dalla colorazione metallizzata, un optional da 800 euro.

Colpisce subito la linea del frontale particolarmente aggressiva. Non ha una spiccata originalità, ma da un certo punto di vista è meglio passare inosservati, almeno a tetto rigido chiuso. Soprattutto in questa stagione però, quando si decide di aprire la capote in 20 secondi, la situazione cambia. Hai tutti gli occhi puntati addosso. Anche perché risulta particolarmente indovinato l'abbinamento del colore blu della carrozzeria con gli interni chiari dell'auto. Ma se fino alle "interminabili" porte anteriori l'aspetto risulta equilibrato ed elegante, il design della parte posteriore appesantisce l'insieme e la colpa va ascritta al tetto rigido ripiegabile che inevitabilmente ha obbligato il centro stile della casa giapponese a disegnare una coda massiccia e piuttosto alta.

Mix equilibrato di lusso all'inglese, tecnologia giapponese e sportività italiana

Grazie ad una chiave transponder che ha la forma e lo spessore di una carta di credito e che può essere comodamente "dimenticata" in tasca, basta sfiorare la maniglia delle porte e immergersi in un'atmosfera appagante in un misto di lusso e sportività. Già, proprio così. Bello il battitacco cromato con la scritta Lexus che s'illumina di un blu hi-tech. Un'esperienza calarsi nei sedili rivestiti in morbida pelle traforata che, volendo, possono essere climatizzati. Una pelle davvero piacevole al tatto, incredibilmente liscia, quasi da accarezzare. Ben studiata l'illuminazione dell'abitacolo, che esalta la preziosità di questa vettura, facendo risaltare le tinte chiare dei rivestimenti. Prendiamo subito confidenza con il volante sportivo a tre razze da cui è possibile attivare il cruise control adattativo e comandare il potente impianto audio. Dietro alle due razze laterali troviamo invece le palette del cambio per scalare o salire di marcia durante la guida sportiva. La strumentazione del quadro, completamente nera e invisibile a vettura spenta, s'illumina di un "bianco misto blu" molto hi-tech. I comandi di avanzamento dei sedili anteriori per far accedere i passeggeri posteriori naturalmente sono ad azionamento elettrico. Se però si va di fretta, c'è anche quello manuale, non si sa mai. Ad ogni modo vi consigliamo di non far accomodare ospiti dalle gambe troppo lunge. Con un pizzico d'orgoglio patriottico dobbiamo però notare che le bocchette d'aerazione circolari, il profilo del cruscotto e la parte di plancia lato passeggero ricordano gli interni di alcune sportive Alfa Romeo.

Grazie allo schermo del navigatore satellitare, sul quale è possibile visualizzare in retromarcia quello che succede alle nostre spalle, il parcheggio è un gioco da ragazzi anche perché, a causa dei larghi montanti e del massiccio terzo volume, la visibilità posteriore non è eccezionale. Per quanto riguarda il bagagliaio due buste della spesa sono più che sufficienti a riempirlo con tetto ripiegato, altrimenti è capiente anche per 3 passeggeri. Niente male, come quello di una normalissima berlina. L'unico appunto: l'avremmo preferito scuro, avrebbe "tenuto" meglio lo sporco.

Sportiva ma con garbo

Guidatori di ogni taglia trovano facilmente la corretta posizione di guida. Si può guidare completamente affondati nell'abitacolo, ma anche in posizione rialzata magari per percepire meglio gli "ostacoli" durante la guida in città. Infinite e incredibilmente ampie (e memorizzabili) sono le regolazioni del sedile. Come detto fin dall'inizio, la Lexus IS 250 C è un'elegante coupé-cabriolet che, volendo, può sfoderare in tutta sicurezza anche qualche "zampata", grazie al suo motore V6 da 208 CV e soprattutto alla trazione posteriore. Premiamo il pulsante Start, il motore si avvia silenziosamente senza trasmettere alcuna vibrazione. Un rapido colpetto sull'acceleratore ci ricorda che la nostra cabrio è più una comoda ammiraglia che una sportiva. Le tonalità che fuoriescono dallo scarico sono più alte che basse, ma quel che conta mai "fuoriluogo", opportunamente sommesse e metalliche solo ai regimi più alti.

Cambio (automatico a 6 marce con convertitore di coppia) in Drive e partiamo con una spinta decisa sull'acceleratore per capire di che pasta sia fatta la nostra IS. 20, 40, 60 km/h a 7000 giri in prima, cambio marcia dolce ma veloce in seconda, 80, 100 km/h... in poco meno di 9 secondi. Quest'auto però non è pensata per assecondare l'indole del "prevaricatore" di turno al semaforo. Gli oltre 1.700 kg di lusso si muovono con sufficiente velocità e le emozioni, nonostante le premesse, non mancano a patto di sapersi sintonizzare "sulla giusta frequenza". Ci si accorgerà velocemente che persino sui percorsi più tortuosi si può dare filo da torcere anche a certe sportive. Basta avere l'accortezza di mantenere il regime motore sopra i 5000 giri/minuto. Fino alla soglia dei 7000 giri l'auto diventa sorprendentemente vivace e anche il cambio sembra svegliarsi dal suo aplomb aristocratico. I passaggi marcia si fanno più veloci e la dinamica di guida diventa quasi da kart.

Preciso, precisissimo lo sterzo, quasi millimetrico. L'inserimento in curva è agevole, veloce e senza bruschi tagli di potenza da parte dell'elettronica preposta a salvaguardare la stabilità. Volendo poi, una volta capito come si può giocare con questo bell'oggetto di nicchia, si può premere il pulsante di esclusione completa dell'ESP per "sporcare" un po' la guida. Il bello di questa macchina è però che avviene tutto in maniera naturale, senza faticare troppo nella guida impegnata, insomma senza sudare le famose sette camicie. Per provare il massimo della precisione di guida però, è meglio farlo a capote chiusa. Diversamente vi consigliamo di godervi "en plain air" i rumori e i profumi della natura in perfetta souplesse. Tutto questo, senza influire troppo sui consumi, che in media restano sui 10 km/l, che diventano 8 km/l in città ma anche 13-14 km/l su strade statali. Nella guida al limite non si scende invece mai sotto i 6 km/l. Niente male per una potente vettura a benzina.

Viaggiare in autostrada? A 130 km/h a tetto chiuso o aperto fa lo stesso. Nel secondo caso si sente qualche fruscio in più ovviamente e il motore viaggia sommesso in sesta a 2300 giri. Se la compreremmo? Certamente. 60.000 euro sicuramente non sono pochi, ma la vettura quanto a piacere di guida appaga come poche altre della sua categoria. E il tragitto casa-lavoro può diventare un vero piacere che forse può far anche dimenticare la cifra investita e... l'eventuale difficoltà di rivendita sul mercato dell'usato. E' una vettura che può regalare tante soddisfazioni se si ha intenzione di tenerla almeno per 3 anni, la durata della garanzia...

Se vuoi aggiornamenti su LEXUS IS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Lexus IS

Lexus IS restyling: svelata a Parigi 2016
Anteprime

Lexus IS restyling: svelata a Parigi 2016

La berlina giapponese con il restyling diventa ancora più affilata nel design.

Lexus IS 2016, il debutto al Salone di Pechino
Anteprime

Lexus IS 2016, il debutto al Salone di Pechino

La berlina sportiva di Casa Lexus si concede un sapiente restyling svelato in occasione della kermesse cinese.

Lexus IS 2016, un teaser anticipa il debutto a Pechino
Anteprime

Lexus IS 2016, un teaser anticipa il debutto a Pechino

La rinnovata berlina sportiva Lexus IS è stata anticipata da un'immagine prima del debutto fissato per il Salone di Pechino 2016.