Volvo XC60: la svedese che ti fa girar la testa

Linea grintosa e buona dinamica di guida sono tra le principali motivazioni all'acquisto della "piccola" SUV di casa Volvo

Volvo XC60 D5 AWD Summum

  • Design8,50
  • Comfort8,50
  • Prestazioni7,50
  • Consumi7,50
  • Prezzo7,50
  • Pro Design esterno, comfort di bordo, dotazioni di sicurezza, rifiniture accurate
  • Contro Motore rumoroso in accelerazione, cambio automatico lento, visibilità posteriore
  • Voto Motori.it: 7,90

Test Drive Volvo XC60 D5 AWD Summum

Altre foto »

La Volvo XC60, la SUV più compatta prodotta attualmente dalla Casa svedese, ha il compito - non certo facile - di contrastare un'agguerrita concorrenza "Made in Germany" rappresentata da Audi Q5, Mercedes Glk e da quella che per lungo tempo è stata la regina incontrastata del segmento, la Bmw X3 che ultimamente vede insidiata la sua posizione anche "in famiglia" dalla piccola X1.

Grazie alla sua linea grintosa e per molti versi anticonvenzionale la Volvo XC 60 non passa certo inosservata e porta in dote - sul piano della motivazione all'acquisto - una dotazione di serie da non sottovalutare (nell'allestimento Summum dell'esemplare in prova ha un prezzo di listino di 49.950 euro).

Tutto all'interno della XC60 è studiato per offrire massimo comfort e sicurezza agli occupanti. L'abitacolo è progettato per minimizzare le emissioni di sostanze nocive ed offrire ai passeggeri che soffrono d'allergie un ambiente completamente asettico. Ottima l'abitabilità anche per 5 persone che possono contare su un ampio bagagliaio in grado accogliere comodamente i relativi bagagli. E' un peccato che non sia prevista l'apertura separata del lunotto, ma dobbiamo ammettere che l'accessibilità sarebbe stata sicuramente compromessa dall'elevata altezza da terra che rende già abbastanza alta anche la soglia di carico del vano bagagli. Davvero molto pratica si rivela invece la paratia che sollevandosi dal pianale pemette di trattenere le buste della spesa ed eventuali altri carichi che non è il caso "viaggino" nel baule tra una curva e l'altra. Al posto di guida si trova facilmente la posizione ottimale grazie al volante, regolabile sia in altezza che in profondità, e ai sedili avvolgenti, nell'ormai classico design Volvo, che trattengono bene anche chi a tavola non è solito "risparmiarsi".

Tra le funzioni più utili sotto il profilo della sicurezza - in un'auto che proprio di quest'ultima fa il suo claim principale - si segnalano il cruise control adattativo, estremamente preciso permette di seguire l'andatura della macchina che precede, il segnalatore acustico e visivo - con proiezione sul parabrezza - del superamento della linea di mezzeria e del mancato rispetto della distanza di sicurezza, e lo specchietto retrovisore che "vigila" sui sorpassi in corso alle nostre spalle.

Alla guida della Volvo XC60 si apprezza soprattutto la grande elasticità del motore 2.4 turbodiesel della serie D5, che però in accelerazione rivela la sua presenza in maniera fin troppo evidente. L'assetto opportunamente rigido asseconda persino una guida sportiva, peccato che cambio e sterzo siano "tarati" per ritmi un po' più turistici, ovvero privilegiano il comfort di marcia. In particolare l'automatico a 6 marce con convertitore di coppia, nella modalità sequenziale, sebbene si dimostri estremamente dolce e mai scorbutico nei passaggi, risulta particolarmente pigro in scalata.

Il valido 5 cilindri common rail sposta le oltre 2 tonnellate d'auto con estrema agilità in città, sebbene, lo ripetiamo, risulti un po' rumoroso in fase di accelerazione. In autostrada invece a velocità da codice il motore gira rilassato ad appena 2400 giri in sesta marcia. In questi casi si apprezza il buon lavoro fatto sull'aerodinamica che non fa insorgere alcun tipo di fruscio regalando un comfort di marcia degno di un'ammiraglia.

In fuoristrada? Se la cava, ma non consigliamo di osare troppo. L'assetto, studiato per non scomporsi neanche alle velocità più elevate, è rigido e se voleste divertirvi in off road "ballereste" parecchio senza contare che, nei passaggi più difficili, qualche ruota potrebbe presto perdere il contatto col terreno per la limitata escursione delle sospensioni.

La Volvo XC60 D5 si apprezza per l'abitabilità e il comfort di marcia, per le dotazioni di sicurezza che migliorano senz'altro la qualità di vita a bordo e garantiscono una guida rilassante e molto piacevole. Se invece si cercano le prestazioni vigorose, il motore fa il suo dovere e consuma poco (oltre 10 km/l su statale, tra i 9 e i 10 km/l in autostrada e incredibilmente supera i 9 anche in città), ma se l'assetto può validamente supportare qualche guizzo sportivo, trasmissione e sterzo non sono sicuramente studiati per essere incisivi nella guida al limite.

Se vuoi aggiornamenti su VOLVO XC60 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Volvo XC60

Volvo XC60 D4 Geartronic: la prova su strada
Prove su strada

Volvo XC60 D4 in prova

Con una linea audace e tanta tecnologia la Volvo XC60 è l'alternativa scandinava alle solite tedesche.

Volvo XC60 Restyling by Heico Sportiv
Tuning

Volvo XC60 Restyling by Heico Sportiv

Il SUV svedese diventa più aggressivo e dinamico grazie al nuovo kit di elaborazione firmato Heico Sportiv.

Volvo XC60 restyling, debutto al Salone di Ginevra
Anteprime

Volvo XC60 restyling, debutto a Ginevra 2013

Sarà presentata al Salone di Ginevra 2013 la nuova Volvo XC60 Model Year 2014.