Pixo GPL, forte in città e nei consumi

La city car giapponese fa della semplicità la sua carta vincente. Motore sufficientemente vivace e costi contenuti, specie in versione Gpl

La city car giapponese fa della semplicità la sua carta vincente. Motore sufficientemente vivace e costi contenuti, specie in versione Gpl

  • Design7,50
  • Comfort7,00
  • Prestazioni7,00
  • Consumi9,00
  • Prezzo9,00
  • Pro Prezzo, costi di gestione, praticità d'uso in città, garanzia
  • Contro Dotazione, capacità bagagliaio, rumorosità
  • Voto Motori.it: 7,90

Semplice, molto compatta fuori ed economica da acquistare (grazie agli incentivi) e da gestire. La Nissan Pixo Pure Drive GPL è una city-car made in Japan che ha tutte le carte in regola per ritagliarsi una fetta di mercato nell'agguerrito segmento A, quello delle utilitarie. Abbiamo provato su strada la versione 1.0 Pure Drive GPL.

La Nissan Pixo ha un design piacevole e sbarazzino, caratterizzato da un frontale con ampi gruppi ottici allungati verso l'alto tra cui spicca al centro il logo della Casa nipponica. Vista di lato, il design risulta particolarmente dinamico. Compatta, l'utilitaria misura 3,56 m di lunghezza, 1,60 m di larghezza e 1,47 m di altezza. Insomma, la Pixo è più corta della sorella maggiore Micra di ben 15 cm.

La gamma prevede 2 allestimenti: Easy e Active. Il primo comprende di serie il minimo indispensabile: servosterzo, Abs e doppio airbag (guidatore e lato passeggero); il secondo include anche airbag laterali, autoradio con lettore Cd-Mp3, chiusura centralizzata, alzacristalli elettrici, fendinebbia anteriori e sedile posteriore sdoppiabile per ampliare il vano di carico. Anche per la versione più accessoriata sono optional il controllo di stabilità, gli airbag a tendina, il climatizzatore, i cerchi in lega, la vernice metallizzata e il cambio automatico.

Altro su Nissan Pixo

Pixo, la Nissan anticrisi
Ultimi arrivi

Pixo, la Nissan anticrisi

Arriva in Italia la Nissan Pixo, la compatta low cost giapponese. Con gli incentivi la versione benzina-GPL può costare anche 5890 euro