Mercedes Classe C Cabrio 220d Sport: la prova su strada

Elegante e confortevole come poche sue rivali. E’ anche parsimoniosa nei consumi e questo la rende ancora più appetibile!

Mercedes Classe C Cabrio 220d Sport: la prova su strada

Mercedes Classe C Cabrio 220d Sport

Design

8.50

Comfort

9.50

Prestazioni

8.00

Consumi

9.00

Prezzo

7.00

VOTO Motori.it: 8.40

Pro

Comfort, capote, consumi

Contro

Visibilità posteriore, soglia di carico alta

di Valerio Verdone

27 dicembre 2016

Elegante e confortevole come poche sue rivali. E’ anche parsimoniosa nei consumi e questo la rende ancora più appetibile!

Le Mercedes cabrio hanno, da sempre, un fascino particolare e la Classe C da guidare a cielo aperto della nostra prova non fa eccezione. La linea è filante, originale e moderna, il comfort superlativo e il fascino generale è degno delle sue gloriose antenate. Inoltre, con il 2,2 litri turbodiesel da 170 CV i consumi sono da utilitaria.

Esterno: eleganza teutonica

La cromatura che avvolge la linea di cintura, che fa pandant con quelle presenti sul parabrezza e sui paraurti, è un indizio della ricercatezza stilistica della Classe C Cabrio, la capote che le dona un’aria da coupé quando è chiusa ed un fascino d’altri tempi quando è aperta, invece, rappresenta una prova concreta che questa Mercedes non è un’auto convenzionale. Lunga 4,69 metri, nel blu metallizzato dell’esemplare del test, la vettura scoperta della Stella a Tre Punte è maestosa ed elegante allo stesso tempo, cattura gli sguardi, e il modo in cui i passanti e gli altri automobilisti si girano al suo passaggio dimostra quanto sia riuscita nel suo design senza tempo.

Interno: una poltrona per 4

L’abitacolo della Classe C Cabrio ti coccola si dal primo istante, c’è un braccio gentile che ti porge la cintura di sicurezza, la sciarpa d’aria che ti protegge il collo quando si viaggia all’aria aperta anche a dicembre, il frangivento, e persino un deflettore che devia i flussi d’aria sopra la testa. Non manca un sistema d’infotainment moderno con tanto di tablet nella parte centrale della plancia, mentre i sedili in pelle ghiaccio fanno il resto, insieme a delle finiture da prima della classe. Tutto è appagante, allo sguardo, al tocco, e la consistenza di tasti e tastini rivela quanto siano stati maniacali gli uomini Mercedes nel realizzarla. Certo, dietro lo spazio è meno invitante che nei posti anteriori, il bagagliaio da 360 litri presenta una soglia di carico alta, ma sono particolari sui cui si chiude un occhio volentieri quando si valuta la qualità generale e si ha a che fare con una scoperta dotata di una capote che, quando è chiusa, non fa avvertire differenze rispetto ad un tetto normale. Ci vogliono 20 scenografici secondi per aprirla, e poi si può viaggiare in totale libertà.

Al volante: sicura e confortevole

La Mercedes Classe C Cabrio è un’auto di classe, e come tale va guidata,  in souplesse, magari ammirando il panorama, e godendo di un confort superiore ad ogni aspettativa garantito dalle sospensioni che riescono a regalare, nel contempo, un ottimo assorbimento delle asperità ed una stabilità da vettura sportiva. Certo, il peso superiore ai 1.800 kg non aiuta nel garantirle agilità, ma la vettura in questione si muove disinvolta e si ha una piacevole sensazione di collaborazione tra [glossario:avantreno] e retrotreno. Insomma, per essere una trazione posteriore è decisamente apprezzabile il comportamento dell’avantreno, sempre ben saldo sull’asfalto e comunicativo, il resto lo fa un retrotreno solido e graduale nelle reazioni, mentre la coppia di 400 Nm ed i 170 CV, disponibili nella parte bassa del contagiri, fanno il resto, con il 2.2 turbodiesel coadiuvato al meglio da un [glossario:cambio-automatico] a 9 marce capace di scalare anche 4 marce in una sola volta quando si spinge sull’acceleratore. Tutto questo si accompagna con consumi decisamente allettanti, visto che in autostrada e sulle statali non è certo difficile percorrere oltre 18 km con un litro di gasolio. Quindi, il 2.2 turbodiesel non sarà il motore più moderno della Mercedes, ma per qualità di guida e consumi è ancora una scelta validissima, forse uno dei propulsori più riusciti degli ultimi anni. E non bisogna dimenticare il confort nella guida all’aria aperta, dove i tanti congegni disponibili consentono di abbassare la capote anche in inverno, senza che fastidiosi vortici d’aria invadano l’abitacolo.

Prezzo: da 53.804 Euro

Nobile, elegante, moderna, e affilata su strada, la Mercedes Classe C Cabrio non poteva certo essere un’auto a buon mercato, ed i 53.804 Euro della versione Sport della nostra prova, dotata di motore 2.2 turbodiesel da 170 CV lo dimostrano. Inoltre, il prezzo è sensibile alla lista degli optional, perché accessori come il [glossario:cambio-automatico] a 9 rapporti, gli interni in pelle ed il pacchetto degli ausili alla guida diventano imprescindibili, ma comportano un inesorabile aumento del listino.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...