Renault Kadjar HYPNOTIC 110 CV EDC: la prova su strada

L’ allestimento speciale la rende ancora più originale nel design, ma ciò che colpisce è la sua facilità di utilizzo nella vita di tutti i giorni.

Renault Kadjar HYPNOTIC 110 CV EDC: la prova su strada

Renault Kadjar HYPNOTIC 110 CV EDC

Design

7.00

Comfort

7.50

Prestazioni

7.50

Consumi

8.00

Prezzo

7.00

VOTO Motori.it: 7.40

Pro

Dotazione di serie, cambio automatico, consumi

Contro

Soglia di carico alta

di Valerio Verdone

29 novembre 2016

L’ allestimento speciale la rende ancora più originale nel design, ma ciò che colpisce è la sua facilità di utilizzo nella vita di tutti i giorni.

La Renault Kadjar diventa HYPNOTIC con un allestimento ricco che le dona ulteriore personalità. Riprende quanto di buono è stato mostrato dal modello convenzionale, ma aggiunge stile ad un’auto che affronta un segmento di mercato decisamente combattuto. L’abbiamo provata con il 1.5 dCi da 110 CV abbinato al [glossario:cambio-automatico] EDC.

Esterno: più aggressiva con i cerchi neri

La Kadjar ha un look che non passa inosservato, anche per via delle sue dimensioni, che, con 4,45 metri di lunghezza, iniziano ad essere importanti. Nonostante derivi dalla Nissan Qashaqai, di cui conserva il passo, è più lunga di 7 cm, e più larga di 3 cm, ma in questa variante HYPNOTIC guadagna anche i cerchi da 19 pollici di colore nero, che fanno pandant con le calotte dei retrovisori esterni e le protezioni dei paraurti. Dettagli che, insieme ai vetri scuri posteriori, le donano un’immagine da dura, sottolineata anche dai passaruota bombati, ma non mancano le cromature ad evidenziare una certa eleganza.

Interno: tanto spazio da vivere ogni giorno

L’abitacolo della Kadjar è sempre un posto comodo in cui viaggiare, c’è spazio in abbondanza, sia in larghezza che in altezza, e il bagagliaio, da 472 litri, risulta a prova di famiglia, visto che può essere ampliato fino 1.478 litri. La strumentazione è digitale e, al centro della plancia, campeggia lo schermo da 7 pollici del sistema d’infotainment R-Link2, il quale ha il pregio di eliminare diversi tasti fisici ma è decisamente meno appagante di quello adottato dall’Espace, che si estende in verticale, ripreso anche dalla Talisman e dalla Megane. La leva del cambio indica che siamo al cospetto della trasmissione automatica EDC, già presente anche sulla Megane, in abbinamento alla stessa motorizzazione.

Al volante: stabile e confortevole

La Kadjar avevamo avuto modo di guidarla con il 1.6 dCi da 130 CV, ma adesso, con il 1.5 dCi da 110 CV e 250 Nm di coppia sotto il cofano, la trazione anteriore in luogo dell’integrale, e, soprattutto, con la trasmissione a 6 marce automatica a doppia frizione EDC al posto di quella manuale, non sfigura affatto. Certo, i cavalli in meno si fanno sentire quando si da fondo al pedale del gas, ma l’automatico aiuta nelle fasi di ripresa, e la mancanza della trazione 4WD comporta un risparmio di peso. Ne consegue che la guida sull’asfalto è sempre appagante, anche per via della stabilità garantita dai cerchi da 19 pollici. Certo, non è consigliabile avventurarsi sui terreni accidentati, e anche le asperità si fanno sentire per via degli pneumatici dalla spalla bassa, ma quando si alza il ritmo, magari tra i tornanti di montagna, questo SUV mostra personalità. Chiaramente, il 1.5 dCi garantisce consumi contenuti, circa 16 km/l e riduce le soste dal benzinaio. La trasmissione EDC, inoltre, migliora le cose anche nella vita in città ed è fluida nel funzionamento: proprio quello che ci vuole per un’auto da famiglia!

Prezzo: da 28.100 euro

La Kadjar HYPNOTIC 1.5 dCi da 110 CV, dotata di [glossario:cambio-a-doppia-frizione] EDC, non è certo a buon mercato, visto che è una versione piuttosto accessoriata, per cui, il prezzo di 28.100 Euro non stupisce più di tanto. Infatti, la dotazione annovera i cerchi da 19 pollici, i fari full LED, il navigatore satellitare, i sensori di parcheggio e, volendo, può essere integrata con i sedili in pelle con impunture rosse.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...