Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+: la prova su strada

L’iniezione diretta di GPL varca i confini del suv coreano. Una motorizzazione “sobria”, che punta ad abbattere i costi d’esercizio.

Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+: la prova su strada

Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+

Design

8.00

Comfort

7.00

Prestazioni

6.00

Consumi

6.00

Prezzo

7.00

VOTO Motori.it: 6.80

Pro

Linea, spazio a bordo

Contro

Prestazioni, consumi

di Cesare Cappa

12 gennaio 2015

L’iniezione diretta di GPL varca i confini del suv coreano. Una motorizzazione “sobria”, che punta ad abbattere i costi d’esercizio.

Non è mai stato un mistero “l’amore” verso il [glossario:gpl] da parte di Kia. Il facelift a cui è stato sottoposto Sportage, ha portato con se una motorizzazione dotata di doppia alimentazione. Particolare l’iniezione diretta di gas propano liquido, sviluppata da BRC, tra i leader della doppia alimentazione. Confortevole su strada, è lo spazio a bordo a fare la differenza quando si tratta di “stipare” sia i bagagli sia i passeggeri. La Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+ è disponibile solo con la trazione anteriore.

Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+: modifiche mirate

Cambia dove conta. Ciò che basta per poter asserire che la Kia Sportage sia stata sottoposta ad un restyling. Sapeva le sarebbe toccato e così è stato. La modifica più rilevante è la nuova mascherina, perché il resto segue la filosofia che una “linea” che vince non si cambi. L’alto di gamma si concede un “vezzo” alla tedesca. Quello dell’antenna a mo’ di pinna; una consuetudine tra le vetture teutoniche. In fin dei conti Sportage deve il suo successo in via esclusiva allo stile che ha distinto l’ultima generazione. Pertanto il rischio di stravolgimenti sarebbe stato troppo grosso.

Gli interni: tanto spazio a bordo

Si percepisce sin da subito che la qualità sia un elemento chiave della produzione coreana. L’innesto di nuovi materiali sul facelift di Kia Sportage, ha prodotto un buon risultato. Di fatto ciò che non muta ma si conferma, è lo spazio a bordo. Si viaggia comodamente in cinque e i centimetri riservati alle gambe degli occupanti posteriori, sono tali da non precludere qualunque altezza. Il bagagliaio mette sul piatto un volume di 564 litri. Valore che sale a 1.353 quando la seconda fila di sedili viene abbattuta. L’interfaccia uomo macchina è relativamente intuitivo e il controllo sulla sezione infotainment passa sia dal display touch, sia dai tasti di contorno allo schermo.

KIA Sportage 1.6 ECO-GPL+: arriva la diretta

È la grande novità del restyling firmato Kia. Su Sportage debutta l’iniezione diretta di GPL. Un’innovazione tecnica elaborata dall’esperienza di BRC. L’unità protagonista di questo particolare fermento tecnologico è il 1.6 GDI da 135 cavalli di potenza. Uno dei principali vantaggi del sistema prodotto da BRC, è la possibilità di avviare la vettura direttamente a GPL. L’apparato passa sotto la sigla LDI ed è lo stesso presente sulla Ford Fiesta R5 di cui vi abbiamo nelle scorse settimane. L’unica componente del propulsore che è stata modificata è la pompa di carburante di alta pressione, che ha un foro supplementare. Le differenze tra la marcia a benzina e quella a [glossario:gpl] sono pressoché inesistenti. Il propulsore GDI è accoppiato ad un cambio manuale a sei rapporti. Il serbatoio del gas conta poco più di 40 litri e con un pieno di [glossario:gpl] si possono percorrere circa 350 chilometri di strada.

Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+: il test drive

Buona passista la Kia Sportage, che conferma le doti di handling di cui si è resa protagonista anche in passato. La nuova [glossario:barra-antirollio] anteriore e la presenza di nuovi ammortizzatori, non hanno stravolto quello che già conoscevamo. L’auto è più silenziosa che in precedenza, ma tendenzialmente il rinnovamento sul fronte “guida” può considerarsi “micro” e non “macro”. Il [glossario:baricentro] alto non è tale da rendere [glossario:rollio] e [glossario:beccheggio] particolarmente fastidiosi. Buono l’assorbimento delle asperità del manto stradale, per un quadro generale che può considerarsi decisamente positivo. Ovviamente quando si forza la mano è il [glossario:sottosterzo] ad essere protagonista. Di fatto, la presenza del sistema di controllo elettronico della stabilità si fa “sentire” tutte le volte ci si fa prendere un po’ troppo la mano. Mentre la taratura dell’ABS andrebbe forse migliorata. Perché l’intervento del dispositivo di antibloccaggio risulta spesso enigmatico in relazione alla particolare situazione di marcia. Anche il comando dello sterzo non brilla su Sportage. Meglio che in passato, ma ancora poco capace di trasmettere il giusto feeling al guidatore.  

Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+: il prezzo

Il rinnovamento a cui il marchio è stato sottoposto negli ultimi anni, comincia ad avere un certo “peso”. Il rapporto qualità/prezzo rimane comunque favorevole anche nel caso di Kia Sportage 1.6 ECO-GPL+, però le cifre in campo non hanno nulla a che fare con il low cost. La variante a doppia alimentazione del suv coreano segue le stesse linea guida degli altri modelli. Gli allestimenti sono tre – Active, Cool e Class – e la fascia di prezzi ricalca fedelmente quella della versione 1.7 CRDi. Si parte da quota 23.100 euro, sino al top di gamma venduto ad un prezzo di 26.100 euro. L’intermezzo è fisso invece a 24.600 euro. La dotazione di serie è come di consueto ricca e completa. E già a partire dal modello d’ingresso offre l’indispensabile per una condotta di guida comoda e accogliente. I led “spuntano” a partire dalla variante Cool, mentre il Kia Media Box (radio con schermo touchscreen LCD da 4,3″ e telecamera posteriore) è un esclusiva della Class. Allestimento che distingueva la vettura protagonista della nostra prova, dotata inoltre del tetto panoramico.