Peugeot 5008 e-HDI Allure: la prova su strada

Sette posti e un 1.6 a gasolio per fare tanta strada

Peugeot 5008 e-HDI Allure: la prova su strada

Peugeot 5008 e-HDI Allure

Design

7.00

Comfort

9.00

Prestazioni

7.00

Consumi

8.00

Prezzo

7.50

VOTO Motori.it: 7.70

Pro

Comfort di marcia, abitabilità, consumi

Contro

Passaggi di marcia lenti

di Valerio Verdone

14 ottobre 2014

Sette posti e un 1.6 a gasolio per fare tanta strada

La Peugeot 5008 è una di quelle auto furbe, pensate per soddisfare le esigenze della famiglia, con tanto spazio a bordo che torna utile anche nel tempo libero, visto che, abbattendo la seconda e terza fila, si può caricare praticamente di tutto. Aggiornata di recente nello stile, abbiamo provato la versione spinta dal 1.6 HDI da 115 CV, abbinata al cambio pilotato a 6 rapporti.

Esterno: family feeling nel frontale

Con il nuovo corso del design del Leone, inaugurato da Gilles Vidal con il concept Exalt, le vetture della Casa transalpina hanno guadagnato personalità e la 5008 non fa eccezione. Certo, la sua mission le impone un corpo vettura alto (164 cm), ma dove si è potuto intervenire, il centro stile le ha fornito una certa vitalità stilistica. E’ il caso del frontale che presenta dei nuovi gruppi ottici ed una calandra ben accentuata capace di rendere più regale questa tutto fare lunga 453 cm e larga 184 cm. La fiancata si distingue per la particolare combinazione tra il terzo finestrino, il montante posteriore e i il gruppo ottico del retro vettura. Dietro, il lunotto sembra appoggiato direttamente sui fari e forma una sorta di (V) in basso, con il simbolo del Leone.

Interno: praticità e personalità

L’abitacolo della Peugeot 5008 ha tutto quello che serve per affrontare un lungo viaggio nel massimo del comfort: una seduta alta a beneficio della visibilità, una console centrale con tanti comandi per tenere tutto sotto controllo, delle superfici laccate che donano un aspetto premium all’interno, e tanto, tanto spazio. La seconda fila di sedili è formata da 3 sedute separate, quindi ognuno ha il suo spazio, mentre la terza fila, annegata nel bagagliaio quando non serve, consente di trasportare altri 2 passeggeri con una certa comodità. Comodo il sistema di ribaltamento per i sedili della seconda fila che permette di accedere agevolmente ai 2 sedili in fondo alla vettura. L’unica controindicazione, è che viaggiando in 7 il bagagliaio si riduce notevolmente, visto che di solito ha una capienza di 578  dm3 ampliabile a 1.754 dm3. Nella vettura provata inoltre, la luminosità interna è stata decisamente incrementata dal tetto panoramico, mentre l’aereazione della parte posteriore, come in tutte le 5008, è garantita dalle prese d’aria laterali posizionate dietro i montanti centrali.

Al volante: comoda e dai consumi contenuti

Il viaggio è la sua missione, e lo si evince da quando ci si mette in marcia: le sedute sono comode, il volante è preciso anche se tarato in maniera turistica e la stabilità, con un passo di 273 cm, infonde sicurezza sia nel misto che nei lunghi curvoni autostradali. Certo, con una massa importante e 115 CV, lo spunto non è la sua qualità migliore, complice anche il cambio pilotato a 6 rapporti che, se da un lato consente di far riposare la gamba sinistra e favorisce una certa souplesse di marcia, dall’altro non è un fulmine nel passare da un rapporto all’altro. Volendo, per aggiungere un po’ di brio alla guida, si può passare alla cambiata manuale, in modo da usare anche i paddles dietro il volante, e selezionare la modalità sport. Chiaramente, il 1.6 HDI, oltre ad un’apprezzabile elasticità, possiede un’altra innegabile qualità, ovvero la capacità di essere parsimonioso, e così nel ciclo combinato si percorrono tranquillamente più di 15 km/l. Un dato decisamente notevole per un’auto di questa categoria.

Prezzo 29.270 euro

Quasi 30.000 euro, 29.270 euro per l’esattezza, in cambio ci si può mettere in garage un’auto con grandi contenuti: dai cerchi in lega, al bluetooth, fino ai retrovisori ripiegabili elettronicamente, passando per sensori posteriori di parcheggio. Volendo, si può incrementare la dotazione con il navigatore satellitare ed altri accessori, ma di base, c’è quasi tutto quello che serve.

No votes yet.
Please wait...