Suzuki Swift Sport 5 porte: la prova su strada

Guadagna due porte, acquista versatilità e diventa più pratica. Ciò che non muta è la sua naturale sportività.

Suzuki Swift Sport 5 porte

  • Design7,00
  • Comfort7,50
  • Prestazioni7,00
  • Consumi6,50
  • Prezzo6,50
  • Pro Assetto, divertimento alla guida
  • Contro Spazio a bordo, volume bagagliaio
  • Voto Motori.it: 6,90

Suzuki Swift Sport 5 porte: la prova su strada

Altre foto »

Premesso che per andar forte serva il piede e non le portiere, la Suzuki Swift Sport 5 porte ha decisamente una marcia in più rispetto alla sorella a tre. La funzionalità raggiunta potrebbe essere la scusa ideale, per convincere mamma e papà all'acquisto. Voi vi divertite la sera e i genitori sfruttano il potenziale delle cinque porte di giorno. Battute a parte, il piccolo Samurai, non cambia le carte in tavola. Tanto che le dimensioni siano rimaste le stesse della Swift Sport 3 porte, così come la meccanica. Quindi ci si diverte esattamente come prima, potendo eventualmente contare sull'accesso agevolato alla zona posteriore.

Suzuki Swift Sport 5 porte: si distingue dalla gamma

Segue le direttive della tre porte. Ci si veste di tutto punto, ma senza amplificare l'aspetto. Sportiva sì, ma con la giusta moderazione... in teoria. Poco più lunga di 3,8 metri, la Suzuki Swift Sport 5 porte trae "profitto" dall'ampia griglia frontale. Un attributo seguito a ruota dai cerchi da 17 pollici. Una scelta che si piazza all'interno di una vista laterale arricchita dalla presenza delle minigonne. La zona in coda è segnata, oltre che dal doppio terminale di scarico che lambisce le parti laterali, dal generoso spoiler posteriore. La caratterizzazione sportiva passa anche dai montanti A e B di colore nero.

Gli interni: poco sportivi

Non bastano impunture rosse e sedili marcatamente più profilati. Qualche segnale di maggior effetto non avrebbe "guastato" l'animo degli appassionati del genere. Una Swift in tutto e per tutto, meno Sport di quanto ci si aspettasse. Pochi, anzi pochissimi i particolari che la distinguono dal resto della gamma. L'appellativo Sport, stampato sui sedili anteriori, certifica in ogni caso il modello in questione. Volante a tre razze e posizione di guida tipica delle vetture di segmento, che privilegia la vista dall'alto. Le regolazioni sono più che sufficienti per sistemarsi a dovere ed iniziare la corsa. Tasti e bottoni non mancano, quando la porzione centrale della plancia è "ostaggio" sia del sistema multimediale sia del climatizzatore automatico. Segnali inequivocabili di una dotazione ricca e completa. Lo spazio riservato ai passeggeri posteriori non è da primato. L'arrivo delle cinque porte ha solamente migliorato la versatilità della vettura, mentre le problematiche sono rimaste le stesse. Ad ogni modo lo spazio destinato al bagaglio, mette la Suzuki Swift Sport 5 porte in condizione di essere sopraffatta dalla concorrenza: appena 211 litri di volume quando la seduta posteriore è in posizione, che salgono a 512 in caso contrario.

Suzuki Swift Sport 5 porte: aspirato vecchio stampo

Nell'era dei motori turbocompressi, c'è chi crede ancora nel valore delle unità aspirate. Una circostanza solitamente riservata ai propulsori plurifrazionati e di grossa cubatura. Qui si respira aria di fasatura variabile e di giri che salgano fino a quote da tempo dimenticate. Sotto il cofano di Suzuki Swift Sport troviamo ovviamente la stessa motorizzazione della versione 3 porte. Si tratta di un quattro cilindri di 1,6 litri, dotato di sistema di fasatura VVT (Variable Valve Timing) e di condotti di aspirazione a geometria variabile. Cubatura compatta certo, ma 136 CV di potenza massima e 160 Nm di coppia motrice. Lavora in abbinamento ad un cambio manuale a sei rapporti. Sono 195 i km/h di velocità massima e 8,7 i secondi per passare da 0 a 100 km/h. Le prestazioni sul fronte dei costi d'esercizio sono invece così riassunte: 6,4 l/100 km (ciclo combinato) i consumi di carburante e 147 g/km le emissioni di CO2.

Suzuki Swift Sport 5 porte: il test drive

La potenza non è molto se ci si guarda "attorno" e allora meglio puntare sull'assetto. Fedele nello schema a quello di una qualunque Suzuki Swift, McPherson all'avantreno e barra di torsione al retrotreno, è però più basso di 25 mm e la taratura delle molle si è fatta più rigida. Semplice, indolore, efficacissimo. Non è dura come un kart, ma nemmeno morbida come un'utilitaria. La Swift Sport necessita di curve, il suo habitat naturale. Sul viscido la mancanza di un differenziale autobloccante si fa sentire. Peccato comune a molte sue rivali. Sta di fatto che il piccolo Samurai diverte come pochi. Sensibile al rilascio in curva, tende in maniera progressiva ad allargare con la coda. Si gioca d'anticipo e si passa alla curva successiva. Lo sterzo segue gli ordini impartiti dal pilota, mentre il motore latita un po' sotto la soglia dei 3.500 giri/min. Meglio puntare alla zona rossa del contagiri, sia per una questione di gusto sia per avere il massimo del rendimento. Il cambio "sorveglia" attentamente il passaggio di coppia e potenza tra motore e ruote. E solo nelle scalate più decise e a marce basse, il rischio di impuntarsi diventa plausibile.

Suzuki Swift Sport 5 porte: i prezzi

Siamo di fronte ad vettura "All Inclusive". La Suzuki Swift Sport, indipendentemente dalla variante di carrozzeria, mette sul piatto una dotazione ricca e completa. Di serie troviamo 7 airbag, il controllo di stabilità e trazione, il climatizzatore automatico, il cruise control, l'impianto Hi-Fi con lettore CD-MP3 e USB e il sistema di avvio motore keyless senza chiave. Di questo equipaggiamento fanno parte pure il navigatore satellitare e il sistema vivavoce Bluetooth. La 3 porte è offerta a 18.800 euro e la 5 porte a 19.500 euro. Cifre importanti in relazione alla cavalleria disponibile.

Se vuoi aggiornamenti su SUZUKI SWIFT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Cesare Cappa | 31 gennaio 2014

Altro su Suzuki Swift

Suzuki: protagonista al Motor Circus di Verona
Eventi

Suzuki: protagonista al Motor Circus di Verona

I prossimi 24 e 25 gennaio presso Veronafiere, Suzuki premierà i Campioni della stagione sportiva 2014 in occasione dell’evento promosso dall’ACI.

Nuova Suzuki Swift 4x4 DualJet: primo contatto
Ultimi arrivi

Nuova Suzuki Swift 4x4 DualJet: primo contatto

Un nuovo motore a corredo del piccolo samurai. La Suzuki Swift mette a frutto la tecnologia giapponese per preservare i consumi

Suzuki Swift: 4 milioni di unità vendute
Mercato

Suzuki Swift: 4 milioni di unità vendute

La Swift festeggia il traguardo dei 4 milioni d’unità raggiunto nel mese di agosto.