Peugeot 208 GTI, la prova su strada

Abbiamo provato la nuova Peugeot 208 GTI 1.6 THP da 200 cavalli, compatta francese in grado di riportare alla mente la leggendaria 205 GTI.

Peugeot 208 GTI

  • Design8,00
  • Comfort8,50
  • Prestazioni9,00
  • Consumi8,00
  • Prezzo8,00
  • Pro Prestazioni, consumi, prezzo
  • Contro Visuale strumentazione
  • Voto Motori.it: 8,30

Peugeot 208 GTI, la prova su strada

Altre foto »

La Peugeot 208 GTI ha tutte le carte in regola per diventare l'hot hatch più prestazionale sul mercato. Erede spirituale della Peugeot 205 GTI, piccola "bomba" che ha infiammato i cuori degli appassionati negli anni 80 e 90, la nuova 208 GTI dice addio al motore aspirato e monta l'apprezzato 4 cilindri turbocompresso THP portato alla potenza di 200 cavalli.

>> Guarda le immagini della prova su strada della Peugeot 208 GTI

Peugeot 208 GTI: il Leone torna a graffiare

Osservando da vicino la Peugeot 208 GTI salta subito all'occhio come i designer francesi abbiamo coniugato l'eleganza al dinamismo. La 208 GTI piace per il carattere sportivo evidenziato da particolari come le carreggiate allargate, le cromature specifiche, l'alettone posteriore, l'impianto di scarico a due uscite, le Minigonne e i cerchi da 17 pollici in tinta Carbone Grigio Storm. Lunga 3.97 metri, larga 1.74, alta 1.46, la Peugeot 208 GTI ha un passo di 2.54 metri e il vano di carico assicura una capacità di 285 litri.

Interni: DNA GTI

Gli interni della Peugeot 208 GTI mischiano tocchi glamour a dettagli tecnici studiati per esaltare la sportività. L'allestimento GTI prevede selleria misto pelle con cuciture rosse, pomello del cambio in alluminio, pedaliera sportiva, cinture di sicurezza con finitura rossa e volante in pelle dal taglio specifico. Se il sistema di infotainment con schermo da 7 pollici touchscreen ci è piaciuto per la facilità d'uso (abbiamo usato tutte le funzioni senza leggere il manuale d'istruzioni), non possiamo dire la stessa cosa per la visibilità della strumentazione; ad eccezione della posizione più bassa la corona del volante copre la visuale di contagiri e contachilometri. Molto buona la qualità dell'impianto audio JBL composto da quattro woofer più quattro tweeter e un subwooer, optional da 505 euro. Scorrendo la lista accessori dedicata agli interni troviamo il tetto panoramico in cristallo (480 euro) e montati sulla vettura in prova il Pack Rangement con bracciolo anteriore centrale e cornice cromata (100 euro) e il touchscreen da 7 pollici con navigatore satellitare e lettore cd (565 euro).

Peugeot 208 GTI: la scheda tecnica

Aprendo il cofano della Peugeot 208 GTI troviamo la conosciuta motorizzazione 1.6 THP, utilizzata anche sulla Peugeot RCZ o sulla rivale Mini Cooper S. Abbinato alla trasmissione manuale a sei rapporti e ad una turbina "twin-scroll" con intercooler, il motore della 208 GTI scarica sulle ruote una potenza di 200 cavalli a 5800 giri e una coppia di 275 Nm a 1700 giri. Allargata nelle carreggiate di 10 mm all'avantreno e 20 al retrotreno la 208 GTI monta sospensioni dalla nuova taratura e particolari irrigiditi per migliorare la tenuta di strada. Dietro ai cerchi da 17 pollici (unica misura a libretto) su pneumatici Michelin Pilot Supersport 205/45 troviamo dischi freno autoventilanti da 302 mm all'anteriore e posteriori a disco da 249 mm. Il peso a secco dichiarato è pari a 1160 chilogrammi.

Peugeot 208 GTI: il test drive

Dopo averla guidata ad aprile in anteprima sulle colline sopra Nizza, abbiamo percorso oltre 2000 chilometri a bordo della 208 GTI tra autostrade, tratti extraurbani e percorsi cittadini. Partendo dall'uso di tutti i giorni abbiamo apprezzato la scelta dei tecnici francesi di abbinare alla 208 GTI un assetto comodo, in grado di filtrare in maniera ottimale (visto il tipo di vettura) buche e dossi sull'asfalto. Uscendo dalla città la 208 GTI ha subito mostrato il suo potenziale. La motorizzazione 1.6 THP da 200 cavalli spinge bene e dice addio alle erogazioni on-off dei turbo "di una volta". La progressione è talmente fluida che si corre il rischio di non accorgersi della velocità effettiva  e anche il rumore dello scarico non aiuta. Nonostante sia presente il sistema sound system - un dispositivo che rende più sportivo lo scarico quando si richiede più potenza - il sound della 208 GTI non rende giustizia alle reali prestazioni. 

Guidando con i controlli attivi, la Peugeot 208 GTI si mostra sempre facile e sicura. Nonostante la grande potenza all'anteriore, il sottosterzo è ridotto e la tenuta di strada è sempre elevata. Staccando il controllo di stabilità ESP inizia il vero divertimento: la 208 GTI ci svela tutto il suo potenziale e in qualche curva ci ha ricordato la leggendaria 205 GTI. Stando attenti a non scomporla eccessivamente in frenata la GTI regala prestazioni da supercar di razza, con una velocità massima di 230 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in soli 6.8 secondi. Il cambio a sei rapporti non fa rimpiangere soluzioni automatiche o a doppia frizione, merito di innesti rapidi e precisi.  

Buoni risultati anche alla voce consumi. In autostrada ai 130 km/h costanti il computer di bordo ci ha mostrato un consumo di 14 km/h mentre nei tratti extraurbani a 90 km/h abbiamo percorso ben 19 km con un litro di benzina, arrivando ad un media (città inclusa) di 15 km/h; niente male per una "sportivetta" da 200 cavalli.

Prezzi Peugeot 208 GTI: da 21.950 euro

Per parcheggiare nel proprio garage la Peugeot 208 GTI bisogna firmare un assegno di 21.950 euro. La cifra comprende una lunga dotazione di serie, dove troviamo ABS, ESP, 6 airbag, cerchi in lega da 17 pollici, climatizzatore automatico bizona, retrovisori regolabili, ripiegabili e riscaldabili elettricamente, cruise control, volante in pelle, sensori di parcheggio posteriori, interni pelle/tessuto, luci a LED, fari e tergicristalli automatici, retrovisore interno elettrocromatico, vetri posteriori oscurati, display 7 pollici touchscreen con prese usb, connettività bluetooth e comandi al volante. L'esemplare provato, commercializzato al prezzo di 24.010 euro, aggiunge il Park Assist (rilevatori di ostacoli ant/post e fendinebbia con funzione cornering, il Pack Rangement, la vernice metallizzata (535 euro), il navigatore satellitare con lettore CD (565 euro) e il Pack hi-fi JBL (505). Tra gli accessori disponibili troviamo anche l'allarme volumetrico (375 euro), gli stickers "scacchiera" (200 euro) e il navigatore satellitare offerto a 490 euro.

Se vuoi aggiornamenti su PEUGEOT 208 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Simonluca Pini | 16 luglio 2013

Altro su Peugeot 208

Peugeot 208 GTI/Nove: la prova in pista
Prove su strada

Peugeot 208 GTI/Nove: la prova in pista

A tu per tu con la vettura celebrativa del Leone, la 208 GTI/Nove.

Peugeot 208 GT Line Ice White: prezzo da 21.400 euro
Ultimi arrivi

Peugeot 208 GT Line Ice White: prezzo da 21.400 euro

La nuova edizione a tiratura limitata della Peugeot 208 offre uno stile esclusivo abbinato ad una dotazione di accessori realmente completa.

Peugeot 208: arriva la versione a GPL
Ecologiche

Peugeot 208: arriva la versione a GPL

L’impianto è realizzato da LandiRenzo e montato in fabbrica a Trnava.