Lexus IS F: prova su strada e in pista

Con un V8 5.0 da 423 CV la Lexus IS F regala emozioni da supercar e si esalta tra i cordoli.

Lexus IS F

  • Design8,50
  • Comfort8,00
  • Prestazioni10,00
  • Consumi6,00
  • Prezzo7,00
  • Pro Motore entusiasmante,comportamento sportivo, comfort di marcia
  • Contro Consumi
  • Voto Motori.it: 7,90

Lexus IS F: prova su strada e in pista

Altre foto »

Se pensate ad una Lexus cosa vi viene in mente? Lusso, affidabilità, ecologia? Benissimo, ora chiudete gli occhi e riapriteli solamente per guardare la gallery: anche lì c'è una Lexus, ma è a ruote fumanti e si esibisce in prodigiose acrobazie in pista. E' la Lexus IS F, una vettura che mostra il lato sportivo del marchio giapponese e che può mettere in difficoltà persino delle icone della guida senza compromessi come le Mercedes AMG e le BMW M. Muscolosa, cattiva, ma all'occorrenza anche comoda, la IS F è una vera forza della natura, un missile su strada e una rivelazione in pista, un uragano di cavalli che esalta i piloti veri e conquista con un carattere forte e indipendente.

Esterni: cattiva al punto giusto

La Lexus IS F, soprattutto nella livrea nera dell'esemplare in prova, trasuda cattiveria grazie al paraurti anteriore tormentato da grandi prese d'aria, per via del cofano motore leggermente rialzato per far posto al suo poderoso V8 e delle feritoie che si aprono davanti alle porte anteriori. Non mancano due coppie di scarichi sovrapposti che spuntano nella vista posteriore e il piccolo spoiler sulla sommità del bagagliaio. I passaruota sembrano appoggiati sui cerchi da 19 pollici che ospitano pneumatici anteriori 225/40 e posteriori 255/35 e tutto l'insieme ha un aspetto dinamico che si combina con lo stile elegante del marchio Lexus. Non attira l'attenzione come una supersportiva, ma quando è ferma suscita la curiosità dei passanti per via dei suoi particolari aerodinamici. Insomma, si intuisce che è qualcosa di speciale, ma la sua non è una sportività urlata, fino a quando non entra in scena il motore e si superano i 4.000 giri, ma questa è un'altra storia.

Interni: un salotto molto veloce

Nell'abitacolo gli interni in pelle, i rivestimenti di qualità della plancia e l'atmosfera generale del suo abitacolo sono di classe superiore. Nella Lexus IS F però, si capisce che si è al volante di un'auto dal carattere particolare per via della pedaliera sportiva, dei sedili avvolgenti rifiniti con cuciture blu, dei loghi F e del grande contagiri al centro del quadro strumenti che ha relegato in basso a destra il lillipuziano tachimetro con fondo scala a 320 km/h. Lo sterzo con i paddles incorporati poi, è un altro indizio notevole: sulla IS F si sale per guidare! Certo, non mancano le comodità come i sedili elettrici, il grande schermo touch screen da 7 pollici che comanda il navigatore e il sistema multimediale e che funziona benissimo, tanto che il telefono si collega in un lampo, la telecamera posteriore ed un impianto audio Mark Levinson Premium Surround con 14 altoparlanti. Il bagagliaio è ampio, ma non è una novità considerate le dimensioni che si avvicinano ai 5 metri di lunghezza e superano abbondantemente i 4 metri e 1/2. Mentre il divano posteriore è pensato per due persone e non potrebbe essere altrimenti viste le accelerazioni laterali che questa vettura riesce a sviluppare, ma di questo parleremo più avanti..

Su strada: comoda e incredibilmente veloce

La Lexus IS F ha una doppia anima, quella paciosa ma insofferente che vi consente di viaggiare nel comfort assoluto con un filo di gas, magari lasciando il cambio ad 8 rapporti in modalità automatica, e quella irriverente che vi scuote i sensi e vi spinge oltre i limiti della fisica inebriandovi con un suono da auto corsa. Mentre si preme il pulsante di accensione e si attende qualche attimo per il check, con la lancetta del contagiri blu che attraversa tutto lo strumento, si può decidere come si desidera guidare e scegliere se lasciare l'auto in Normal con l'automatico che snocciola senza fretta tutti i rapporti del cambio, oppure se premere il tasto Sport sul volante e spostare la leva della trasmissione in modalità manuale per utilizzare i paddles sul volante. Per la marcia in città è consigliabile la prima operazione, ma appena si arriva nel misto è inevitabile passare alla seconda.

Ovviamente, il V8 5.0 da 423 CV e ben 505 Nm di coppia si fa sentire ogni volta che si sale di giri e si avverte una presenza portentosa sotto il cofano, una spinta che, volendo, potrebbe sorprendervi. Non ci metto molto ad assecondare la natura della IS F e, dopo poche curve, mi ritrovo a fare i conti con la sua progressione infinita, con la potenza che arriva a secchiate sugli pneumatici posteriori facendo intervenire il differenziale a slittamento limitato per gestire una quantità di cavalli che sembrano notevolmente di più del dichiarato. Non c'è il turbo ma non se ne avverte minimamente la mancanza, la potenza è così straripante che l'elettronica fa gli straordinari per tenere questa belva mascherata da berlina sotto controllo. D'altra parte lo 0-100 km/h viene coperto in appena 4,8 secondi e la velocità massima è di 270 km/h: roba da supersportiva vera! Certo, bisogna prendere le misure alla IS F ed avere tanto rispetto per il suo motore dai polmoni infiniti, ma con le dovute cautele si riesce a condurla con disinvoltura sulle strade di tutti i giorni. I consumi sono da auto sportiva: 11,4 l/100 km nel ciclo combinato, ma se si è gentili con l'acceleratore le tacche elettroniche dell'indicatore hanno una discreta durata.

In pista: una vera supercar

Tutto cambia quando si varcano i cancelli di un circuito e si disattiva, con tutta la consapevolezza del caso, l'elettronica, in queste condizioni la IS F mostra tutto il suo lato corsaiolo e non lascia spazio ad indecisioni: pretende manovre ponderate ed un uso equilibrato di sterzo ed acceleratore. Quando il V8 supera i 4.000 giri cambia suono, sembra quello di un'auto da competizione lanciata in rettilineo, e nei 2.000 metri del circuito dell'Isam di Anagni si esalta nei continui cambi ritmo. Il tracciato alle pendici della città dei papi è tortuoso, toglie il respiro e non lascia scampo alle auto, mettendo a nudo tutti i loro difetti.

La Lexus IS F, parte bene e allunga sul breve tratto veloce, tanto da consentire l'inserimento della quarta marcia e di toccare i 210 km/h: davvero niente male! Alla prima chicane l'auto si affida al poderoso impianto frenante per ridurre la velocità ed entra veloce per poi uscire con un sovrasterzo di potenza che necessita di una correzione calibrata. Poi si scaglia verso il piccolo cavatappi con una furia da bisonte impazzito e si tuffa nel misto dando origine ad una danza irrefrenabile. Controllarla in uscita di curva mentre il retrotreno chiude la traiettoria è un'esperienza epica: il peso e la lunghezza dell'auto danno luogo ad evidenti trasferimenti di carico ma la progressività dello sterzo e la bontà del telaio consentono di recuperare la traiettoria e di riallineare l'auto gestendo le derapate con l'acceleratore, un comando molto progressivo.

Certo, ci vuole esperienza e sensibilità, concentrazione e dedizione, ma una volta capita, la IS F ripaga con delle performance strabilianti e mentre il respiro nel casco diventa affannoso e il sudore si mescola all'adrenalina, capisci che questa berlina ha un potenziale mostruoso e riesce a sfruttarlo tutto! Nell'allungo che porta all'ultima destra-sinistra, il motore si distende, poi nel curvone veloce l'auto si stabilizza dando prova di una grande velocità di percorrenza e le gomme stridono per rimanere in traiettoria. Si arriva così in un lampo alla chicane che chiude il giro lanciato e si riprende a girare per un tempo indefinito, perché la IS F da assuefazione e convince per il suo equilibrio, la sua forza brutale e il divertimento che riesce a regalare.

Una sportiva da 73.700 euro

La Lexus IS F ha tutto: un motore spaziale, un cambio che genera autentiche fucilate e una dotazione da ammiraglia. Il costo è elevato e non potrebbe essere altrimenti, 73.700 euro sono tanti, ma rivelano esattamente il valore di questa sportiva a 4 porte completa in ogni aspetto.

Se vuoi aggiornamenti su LEXUS IS inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 16 ottobre 2012

Altro su Lexus IS

Lexus IS restyling: svelata a Parigi 2016
Anteprime

Lexus IS restyling: svelata a Parigi 2016

La berlina giapponese con il restyling diventa ancora più affilata nel design.

Lexus IS 2016, il debutto al Salone di Pechino
Anteprime

Lexus IS 2016, il debutto al Salone di Pechino

La berlina sportiva di Casa Lexus si concede un sapiente restyling svelato in occasione della kermesse cinese.

Lexus IS 2016, un teaser anticipa il debutto a Pechino
Anteprime

Lexus IS 2016, un teaser anticipa il debutto a Pechino

La rinnovata berlina sportiva Lexus IS è stata anticipata da un'immagine prima del debutto fissato per il Salone di Pechino 2016.