Hyundai i30 1.6 CRDi Style: la prova su strada

Qualità, comfort e 5 anni di garanzia a chilometraggio illimitato, questi i punti di forza della i30.

Hyundai i30 1.6 CRDi Style

  • Design8,50
  • Comfort9,00
  • Prestazioni8,00
  • Consumi8,50
  • Prezzo8,50
  • Pro Comfort, qualità generale, prezzo, consumi
  • Contro Strumentazione troppo intensa nella guida notturna
  • Voto Motori.it: 8,50

Hyundai i30 1.6 CRDi Style: prova su strada

Altre foto »

La Hyundai fa sul serio e punta a conquistare quote importanti anche nel combattutissimo segmento C, quello della Golf per intenderci, attraverso la sua nuova compatta, la i30. Con una linea riuscita, un comfort superiore e consumi ridotti, strizza l'occhio ai clienti europei puntando su una qualità costruttiva di stampo teutonico.

Esterno: assemblaggi di qualità

La linea della Hyundai i30 è figlia del nuovo corso stilistico di casa Hyundai e si vede, soprattutto nel frontale, dove il family feeling con altri modelli del Costruttore coreano emerge in maniera significativa. Merito della grande bocca per l'aria con tanto di mascherina cromata che regala carattere e personalità alla vettura. Bello il disegno dei gruppi ottici anteriori, mentre le luci diurne a LED rappresentano un tributo alla moda del momento. Interessante la fiancata, caratterizzata da una linea che origina dal passaruota anteriore e termina su quello posteriore sfiorando i gruppi ottici posteriori. Inoltre, i montanti posteriori inclinati e il terzo finestrino dalle dimensioni ridotte slanciano l'auto in avanti per un piacevole effetto coupè. Anche dietro non mancano spunti d'originalità come il taglio del lunotto, lo spoiler posteriore e grandi gruppi ottici. I cerchi e le maniglie cromate del modello provato inoltre, conferivano un ulteriore tocco di originalità alla vettura. Da segnalare la cura degli assemblaggi, davvero ben fatti, con spazi quasi impercettibili tra le varie componenti della carrozzeria.

Interno: benvenuti a bordo!

Quando si sale su un'auto per la prima volta di solito ci si sente un po' impacciati, bisogna familiarizzare con l'ambiente e capire dove sono i comandi più importanti, ebbene, con la Hyundai i30, la situazione è diversa, perché è lei a venirvi incontro: un jingole vi avvisa che siete a bordo della compatta di Hyundai e un disegno della vettura che appare al centro della strumentazione ve lo conferma. Il 1.6 turbodiesel entra in funzione con discrezione mostrando uno dei suoi lati migliori: la silenziosità. Una volta al volante, è facile trovare la posizione di guida ideale, non importa quale sia la vostra taglia, sulla i30 starete sempre comodi. Di fronte al guidatore spicca la strumentazione con le due coppe e il display centrale del computer di bordo, mentre la plancia è dominata dall'ampio display del sistema multimediale che in retromarcia si trasforma in schermo per la telecamera, dai comandi della climatizzazione dalle prese Aux, USB e per l'iPod.

L'insieme è accattivante e ben fatto, con la parte superiore della plancia rivestita in materiale morbido al tatto. Gli inserti silver e il colore blu dei comandi rendono l'atmosfera a bordo molto calda, e anche dietro si sta comodi, potendo contare anche sulle bocchette posteriori. Non mancano i vani per riporre oggetti come quelli di fronte al cambio e nel tunnel centrale. Il bagagliaio, di 378 dm3, ampliabili fino a 1316 dm3, è più che sufficiente per le esigenze di una famiglia, è molto regolare ed è ben sfruttabile.

Alla guida: comoda e sicura

Se c'è un aspetto che viene fuori non appena si percorre qualche chilometro alla guida della Hyundai i30 è il comfort che questa coreana è in grado di assicurare ai suoi passeggeri: le sospensioni assorbono bene ogni asperità, il motore gira silenzioso e anche in autostrada non si avvertono fastidiosi fruscii aerodinamici. Questa Hyundai va davvero bene in ogni condizione, sia sul misto che nelle strade a pedaggio; si guida facilmente, è intuitiva e sicura negli appoggi e non manifesta mai reazioni che possano mettere in difficoltà il guidatore. Lo sterzo inoltre, presenta 3 tarature, Comfort, Normal e Sport, capaci di variarne la pesantezza a seconda delle esigenze del momento. Inutile dire che lasciarlo in Normal forse è la scelta migliore, visto che in questa modalità si sposa perfettamente con l'indole della vettura. Un'auto che non ha una vocazione sportiva, ma che assicura comunque prestazioni di tutto rispetto. Infatti il 1.6 turbodiesel da 128 CV, spinge la compatta coreana a 197 km/h e le consente di accelerare da 0 a 100 km/h in 10,9 secondi.

Ma i freddi numeri non rendono giustizia a questa Hyundai che raggiunge le sue prestazioni in totale tranquillità, tanto che ci si ritrova a viaggiare più velocemente del consentito senza rendersene conto. Il propulsore da il meglio di sé intorno ai 2.000 giri e nelle salite più ripide è meglio scalare marcia per sentirlo riprendere al meglio, l'esperienza comunque è positiva perché il cambio manuale a 6 marce è veramente piacevole da azionare visto che gli innesti sono rapidi e precisi. Difficile trovarle punti deboli, considerando che anche il consumo è interessante al punto da consentire un'autonomia di circa 850 km con un pieno e che la garanzia di 5 anni a chilometraggio illimitato mette al riparo da ogni sorpresa. Ma dire il vero un elemento migliorabile c'è, o forse è legato all'esemplare in prova: il freno a mano elettrico. Disponibile con il pacchetto Premium, a volte impiega qualche secondo di troppo prima di consentire alla vettura di mettersi in marcia. Inoltre, la strumentazione, per quanto accattivante e prodiga d'informazioni, a lungo andare può essere stancante nella guida notturna per via dell'azzurro intenso che emana, il consiglio è di abbassarne l'intensità. Si tratta di dettagli comunque, perché nel complesso la i30 è davvero all'altezza delle migliori concorrenti europee, persino di sua maestà la Golf.

Ottimo rapporto qualità/prezzo

A giudicare dai contenuti come i cerchi in lega da 17 pollici, il clima bi-zona con bocchette posteriori, il computer di viaggio, le prese Aux, USB, il regolatore di velocità, i retrovisori regolabili e ripiegabili elettricamente, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori di serie, la Hyundai i30 ha un rapporto qualità/prezzo davvero appetibile. Infatti, questa versione particolarmente accessoriata ha un prezzo allettante di 22.500 euro, un costo che però è destinato a lievitare se ci lascia ingolosire dai tanti optional presenti sulla vettura provata come gli interni in pelle (600 euro), il navigatore con telecamera posteriore (1.000 euro), il pacchetto Exclusive, quello Premium e il tetto apribile elettrico (1.200 euro), si arriva vicino alla soglia dei 30.000 euro, 27.400 euro per l'esattezza.

Se vuoi aggiornamenti su HYUNDAI I30 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 02 luglio 2012

Altro su Hyundai i30

Hyundai RN30 N Concept: prototipo racing al Salone di Parigi
Concept

Hyundai RN30 N Concept: prototipo racing al Salone di Parigi

La nuova Hyundai i30 (anch'essa presente a Parigi) ha già una "sorella" high performance: è la RN30 N Concept sviluppata per le competizioni.

Hyundai i30 N: in un video il sound del motore
Anteprime

Hyundai i30 N: in un video il sound del motore

Hyundai ha pubblicato un video dedicato alla i30 N, versione ad alte prestazioni della sua berlina.

Hyundai i30 N: pensata per il Nurburgring
Anteprime

Hyundai i30 N: pensata per il Nurburgring

La vettura prenderà parte alla 24 Ore del circuito tedesco il 26 maggio.