Lamborghini Gallardo Spyder Performante: prova su strada

Ecco la Lamborghini che impensierisce la Ferrari 458 Spider con la sua trazione integrale e stabilisce nuovi primati nella guida en plein air.

Lamborghini Gallardo Spyder Performante

  • Design9,00
  • Comfort7,00
  • Prestazioni10,00
  • Consumi6,50
  • Prezzo6,50
  • Pro Motore ed handling entusiasmanti
  • Contro Visibilità posteriore
  • Voto Motori.it: 7,80

Lamborghini Gallardo Spyder Performante in prova

Altre foto »

Ci sono supercar pensate per correre in pista, altre costruite con un corpo vettura rigorosamente chiuso e poi ci sono le scoperte: vetture particolari, di grande fascino ma estremamente difficili da realizzare. Tra queste spicca la velocissima Gallardo Spyder Performante, un gioiello da 570 CV, impreziosito da particolari in fibra di carbonio e da un sistema di trazione integrale avanzato, che ha riscritto le regole della guida all'aria aperta e, nonostante l'età del progetto, è ancora in grado di impensierire la nuovissima Ferrari 458 Spider.

L'incontro: tutto il fascino del Toro

Siamo a Sant'Agata Bolognese, nella sede della Lamborghini. Tutto è tranquillo, l'aria è nitida e il sole brilla di luce estiva, poi il silenzio è sconvolto da una voce piena, possente, capace di toccare l'anima e di scaldare il cuore: la Spyder Performante si presenta così, annunciata dal suo V10, prima di concederci il suo abitacolo per uno strepitoso test drive. Non si può minimizzare il momento, né cercare di placare l'entusiasmo. Lei è lì, si spoglia davanti a noi in pochi secondi ritraendo la capote nel vano dedicato, e ci sconvolge con le sua linea da auto da corsa.

Esterni: design carbon look

A guardarla bene ci sono molti particolari che la differenziano da una Gallardo Spyder "convenzionale" e sono in fibra di carbonio per renderla più leggera e ancora più efficace nella guida. Il grande alettone posteriore, il diffusore, il rivestimento del sottoscocca, le minigonne e i retrovisori sono costruiti con questo materiale ed hanno un'aria decisamente racing. Le due "bocche" del frontale, circondate da elementi sporgenti donano all'anteriore una mise ancora più prorompente, la ridotta altezza da terra, appena 1,18 m, unita ad un corpo vettura largo e compatto, alle prese d'aria laterali ed ai quattro scarichi posteriori, conferiscono carattere e fascino da ogni angolazione. Molto più corta di una 458 Spider, aggressiva come poche, per via delle sue minigonne che sottolineano la fiancata e di un'ala posteriore che s'integra perfettamente con lo spirito della vettura, la Gallardo Spyder Performante è così cattiva che viene voglia di saltarci dentro per scoprire l'effetto che fa.

Interni: carbonio e Alcantara

Detto e fatto, la tentazione di scendere, perché non si può fare altrimenti, nel suo abitacolo è troppo forte, e così, una volta sperimentato l'abbraccio dei bellissimi sedili rivestiti in Alcantara, scopriamo che il carbonio è presente anche su una porzione del volante, nei pannelli porta e nella consolle centrale. La plancia è in Alcantara, così come il rivestimento del volante, e l'effetto auto da competizione è assicurato. Non mancano gli accessori pensati per il comfort come il climatizzatore automatico, l'impianto stereo e il navigatore satellitare. Sulla Spyder Performante si guida a pochi centimetri da terra, nascosti dietro il parabrezza inclinato e con il piccolo volante tra le mani. La strumentazione è semplice e ordinata, come si conviene ad una sportiva senza compromessi: tutto è a portata di mano, e le dita trovano subito i paddles del cambio robotizzato E-gear a 6 marce. A differenza della Ferrari 458 Spider, che racchiude diversi comandi sul volante, sulla Lambo quest'ultimo è volutamente spoglio, per favorire l'intimo contatto tra auto e pilota e non creare la minima interferenza nella guida.

Su strada: nell'universo delle prestazioni

Dare vita al V10 della Performante richiede una sorta di preparazione psicologica, perché il suono del propulsore trasmette brividi dietro la schiena, pompa adrenalina a fiumi, e sconvolge i sensi come una bella donna. A capote aperta, poi, il sound è ancora più nitido e non si può a fare a meno di spingere sul gas per aumentare i giri e amplificare la sinfonia. Se il 12 cilindri a V della Aventador canta acuti di rabbiosa melodia, il V10 della Spyder Performante emette note muscolose e tonanti: merito dell'albero motore "common pin", con le bielle di ogni coppia di cilindri contrapposti mosse dallo stesso perno di manovella che fa risultare intervalli d'accensione alternativi di 54° e 90°. Nelle prime marce è possibile sentire il posteriore che ondeggia di piacere mentre i 540 Nm di coppia scavano nell'asfalto attraverso i pneumatici Pirelli P Zero Corsa.

La strada diventa subito troppo stretta e la prima curva si presenta davanti a noi con inaspettata rapidità. Tanto meglio, sperimentiamo la forza inesauribile dell'impianto frenante attraverso un pedale perfettamente modulabile, e prendiamo la corda. In un lampo l'auto s'inserisce in curva leggera come una barchetta sport da corsa e poi scarica tutta la sua potenza attraverso il sistema di trazione integrale permanente realizzato con un giunto viscoso centrale e un differenziale posteriore autobloccante al 45%; normalmente il 30% della potenza è trasmesso alle ruote anteriori e il 70% a quelle posteriori. La Performante esce dai tornati come un fulmine mentre il vento agita i capelli e il motore ruggisce nelle scalate violente grazie alla doppietta automatica eseguita dal cambio robotizzato. Si può scegliere tra 3 modalità di guida: sport, automatica e corsa, a seconda delle esigenze e dello stato d'animo.

Gallardo Performante: una integrale che sembra posteriore

Guidarla tirando fuori il massimo dal suo inesauribile potenziale prestazionale richiede una concentrazione estrema: il retrotreno è reattivo, l'auto risponde istantaneamente ad ogni comando e l'accelerazione è così rabbiosa che sembra strappare l'asfalto. Lo sterzo e l'acceleratore sono due comandi da utilizzare con precisione chirurgica e il cambio consente delle variazioni di ritmo al cardiopalma. In questi frangenti è rassicurante poter contare sull'apporto della trazione integrale, ma se pensate che l'entrata in gioco dell'avantreno riduca il divertimento di guida rispetto ad una trazione posteriore pura siete fuori strada: in realtà sposta l'asticella del limite dove una due ruote motrici non può arrivare.

Dopo diversi chilometri tra curve e tornanti la simbiosi con la Gallardo Spyder Performante è totale e non si vorrebbe mai scendere, le mani sono impegnate nella danza del Toro per indirizzare lo sterzo e trovare sempre il rapporto giusto, mentre la mente è su un altro pianeta e analizza in tempi rapidissimi, suoni, colori e prospettive create dalla velocità. Sì, la Performante è anche questo, il manifesto futurista della guida a cielo aperto.

Ad impreziosire il tutto poi, ci pensa il cosiddetto effetto Lamborghini: avete presente quando qualcuno rimane a fissare qualcosa con un'espressione indefinita mista tra stupore e meraviglia? Benissimo, perché è questa la reazione principale che scatena la Performante. Al nostro passaggio qualcuno ha perfino smesso di lavorare pur di vederla vicino, mentre nei bar si è subito radunata la folla delle grandi occasioni. Evitiamo i soliti clichè sulle donne... la Performante non ne ha bisogno, ma vi basti sapere che anche il gentil sesso non le è affatto indifferente.

Un gioiello da quasi 220.000 euro

Ma veniamo al punto dolente, il prezzo, la Performante è una supercar e anche da questo punto di vista rientra pienamente nella categoria. Infatti, sono necessari 219.480 euro per parcheggiarla nel garage di casa, una cifra elevata ma rapportata ai contenuti e comunque più bassa di quella della sua rivale di Maranello. Rispetto ad una Gallardo Spyer normale ha un costo superiore di circa 22.000 euro, ma grazie ai suoi particolari in carbonio ha un peso inferiore di 65 kg, una potenza superiore di 10 CV e un fascino particolare. Le sue prestazioni sono da urlo, 324 km/h di velocità massima e un tempo di 3,9 secondi per raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo, ma al volante sembra essere ancora più rapida e, in una parola sola, performante.

 

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI GALLARDO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 03 ottobre 2011

Altro su Lamborghini Gallardo

Lamborghini Gallardo "Renazzo" by Vorsteiner
Tuning

Lamborghini Gallardo "Renazzo" by Vorsteiner

Dalla California, il tuner Vorsteiner debutta fra le Gt di Sant'Agata Bolognese con un tuning di sostanza per Lamborghini Gallardo.

Lamborghini: un teaser anticipa la nuova Gallardo
Anteprime

Lamborghini: un teaser anticipa la nuova Gallardo

Dopo l’uscita di scena della Gallardo, la Casa del Toro ha diramato una misteriosa immagine dedicata alla sua futura sportiva.

Lamborghini Gallardo: finita la produzione
Mercato

Lamborghini Gallardo: finita la produzione

Lo stabilimento di Sant'Agata ha prodotto l'ultimo esemplare della Lamborghini Gallardo, la supercar più venduta della storia del marchio.