Toyota: i finestrini diventano schermi interattivi

Toyota sta mettendo a punto un sistema che permetterà ai passeggeri di utilizzare i finestrini "touch screen" per scopi ludici e non solo.

In un futuro non molto lontano i finestrini delle auto Toyota potranno essere utilizzati dai passeggeri per interagire con il paesaggio circostante. Sui vetri posteriori, infatti, si potrà disegnare, si potranno leggere informazioni sulle distanze degli oggetti o delle case circostanti e si potrà ingrandire tali oggetti con il sistema multi touch, simile a quello dei moderni telefonini.

Questo progetto, chiamato "Finestra sul mondo" è in fase di sviluppo in Europa in collaborazione con un istituto di design di Copenaghen con il principale obiettivo di intrattenere i passeggeri e, magari, avvicinarli al mondo circostante.

I particolare, la tecnologia messa in campo dall'Institute of Interaction Design consta di 5 punti cardine: la prima è quella che permette di disegnare sui vetri come si fa quando sono appannati (ma con risultati migliori); la seconda consente di "fermare" un'immagine che scorre e di ingrandirla come se si utilizzasse uno smartphone; la terza consente al passeggero di scegliere una lingua straniera con la quale evidenziare i nomi degli oggetti che scorrono sul finestrino; una quarta dà la possibilità di calcolare la distanza degli oggetti esterni e una quinta permette di veder raffigurate le costellazioni del cielo e ricevere informazioni sulle singole stelle. Ecco un motivo in più per ritornare bambini.

Se vuoi aggiornamenti su TOYOTA: I FINESTRINI DIVENTANO SCHERMI INTERATTIVI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 21 luglio 2011

Vedi anche

Guida autonoma: Intel crea l

Guida autonoma: Intel crea l'Automated Driving Group

Intel investe sulla guida autonoma e annuncia la nascita di una divisione dedicata che si chiamerà Automated Driving Group.

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

Massima valutazione per 4 modelli su 9; sempre più netto il divario fra vetture "di serie" e quelle dotate del "safety pack" richiesto da Ncap.