Volvo: arriva il controllo a distanza via iPhone

Volvo ha lanciato un’applicazione per iPhone e smart phone Android che permette all’utente di controllare la propria auto anche a distanza.

Volvo: arriva il controllo a distanza via iPhone

Tutto su: Volvo

di Andrea Barbieri Carones

09 giugno 2011

Volvo ha lanciato un’applicazione per iPhone e smart phone Android che permette all’utente di controllare la propria auto anche a distanza.

Volvo ha lanciato un’applicazione mobile per iPhone o smartphone Android che permette al proprietario del mezzo di restare in contatto con essa anche dopo averla parcheggiata, riuscendo a controllarla e monitorarla anche a distanza. Si tratta di una sorta di novità in campo automobilistico, che viene incontro a precise esigenze da parte degli utenti.

“Il nostro scopo – ha detto Stefan Jacoby, presidente e amministratore delegato di Volvo – è quello di creare un ambiente intuitivo e ottimizzato, fornendo ai nostri clienti una sensazione di rilassato controllo del proprio veicolo attraverso una più ampia gamma di opzioni di connettività alla rete, sia quando sono a bordo sia quando sono scesi”.

Questa nuova applicazione è un’estensione di Volvo On Call, concepita inizialmente per consentire l’accesso diretto a un call center in caso di incidente o per qualunque altra emergenza e disponibile in 13 paesi europei.

Coloro che acquisteranno i modelli Volvo lanciati sul mercato dal 2012, potranno scaricare gratuitamente la nuova applicazione tramite gli application store per iPhone e dispositivi Android.

Ma quali sono le funzioni di questa nuova proposta Volvo? Si può localizzare facilmente la propria auto attraverso una cartina e grazie a una bussola che indica al proprietario dove dirigersi per risalire sul proprio mezzo. Addirittura potrà attivare le “4 frecce” o il clacson per individuarlo a colpo d’occhio. Come in un film di fantascienza, si potrà controllare la chiusura delle portiere e modificarne lo stato a piacimento semplicemente toccando lo schermo. Utile soprattutto per le fredde giornate invernali (particolarmente rigide in Scandinavia), si potrà attivare il riscaldamento a distanza.

C’è anche un’opzione che interviene sul cruscotto, controllando il livello di carburante o leggendo il contachilometri, magari dopo aver verificato che l’auto sia “in salute” e non presenti guasti o anomalie su lampadine, liquido dei freni o il livello dell’olio. Utile soprattutto per le auto aziendali è la funzione “giornale di bordo” che consente di accedere a una memoria che contiene tutti i dati sulla strada percorsi negli ultimi 40 giorni, con possibilità di estrarre i dati sotto forma di file excel. Ma all’orizzonte ci sono nuove funzioni, per le quali Stefan Jacoby non ha voluto rilasciare dettagli.