Audi e-tron quattro: l’ibrida integrale

Audi ha sviluppato l’innovativo prototipo e-tron quattro, inedita tecnologia ibrida che sfrutta la trazione integrale parzialmente elettrica.

Audi e-tron quattro: l’ibrida integrale

di Francesco Donnici

28 aprile 2011

Audi ha sviluppato l’innovativo prototipo e-tron quattro, inedita tecnologia ibrida che sfrutta la trazione integrale parzialmente elettrica.

Gli ingegneri dell’Audi ePerfomance project house hanno sviluppato un interessante e innovativo prototipo chiamato Audi e-tron quattro. Si tratta di un ibrido parallelo, dotato di tecnologia plug-in, caratterizzato dalla combinazione di un motore termico e uno elettrico che scaricano la potenza sull’asse anteriore e da quella di un secondo motore elettrico che muove l’asse posteriore, suddividendo la potenza su entrambe le ruote. In questo modo si ottiene un innovativo sistema di trazione integrale parzialmente elettrico, capace di un elevato potenziale.

Il sistema di trazione

Il sistema ibrido parallelo della e-tron si basa sul motore termico 2.0 litri TFSI,  posizionato sotto il cofano motore anteriore, capace di sviluppare 211 CV e 350 Nm di coppia massima, erogati in modo costante tra 1500 e 4200 giri. Immediatamente dietro il propulsore a benzina è situato uno elettrico di tipo sincrono a eccitazione permanente, capace di scaricare altri 45 CV e 211 Nm di coppia. Il motore elettrico e quello a combustione sono entrambi collegati ad un cambio automatico a 4 velocità tramite una frizione a secco comandata in modo elettronico; in questo modo l’intero gruppo riesce a muovere l’asse anteriore.

Ad alimentare i mortori elettrici ci pensa una batteria agli ioni di litio da 9.4 kWh, dei quali 6.5kWh sono disponibili per l’uso. Per la ricarica può essere utilizzata anche a una normale presa di corrente domestica da 230 V, con un tempo di ricarica stimata di circa due ore.

Nella guida di tutti giorni, la e-tron quattro sfrutta in particolar modo il sistema ibrido a trazione anteriore, ma in caso di necessità di maggiore potenza, come nelle accelerazioni fulminee, il propulsore posizionato sull’asse posteriore entra in funzione, garantendo la massima efficienza e sicurezza.

100% elettrica quando serve

Nel caso si volesse utilizzare esclusivamente la trazione elettrica, l’ibrida 4×4 tedesca riesce a toccare una velocità massima di 100 km/h, con un autonomia di ben 40 km. In caso di sorpassi impegnativi e di manovre veloci, i motori elettrici mettono a disposizione un totale di 110 CV (solo per brevi tratti) che vanno ad aggiungersi a quelli del motore 2.0 litri TFSI – che di solito fa la maggior parte del lavoro – ottenendo così un totale di 314 CV.

Considerando i tre propulsori, il pacco batterie e i numerosi componenti elettrici, l’Audi e-tron quattro pesa circa 1600 kg. Il merito va ai moderni e tecnologici materiali impiegati per la realizzazione della vettura come la carrozzeria realizzata in alluminio con l’aggiunta di componenti rinforzati con fibra di carbonio.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...