Sicurezza, l'airbag festeggia 30 anni

La Mercedes-Benz è stata la prima Casa a dotare di questo dispositivo una vettura di serie nel 1981. I primi brevetti risalgono agli anni '50.

Al Salone di Ginevra del 1981 Marcedes-Benz ha presentato la prima automobile costruita in serie dotata di airbag e cinture di sicurezza con pretensionatore (fondamentali per la corretta efficacia del cuscino gonfiabile). La vettura era la Classe S dell'epoca e dal 1982 questi importanti dispositivi per la sicurezza attiva sono entrati nella lista degli optional per l'intera gamma.

Il brevetto dell'airbag risale però a molti anni prima. È, infatti, un sistema brevettato già negli anni Cinquanta, prima dal tedesco Walter Linderer (6 ottobre 1951) e poi dall'americano John W. Hedrik (18 agosto 1953). Per oltre dieci anni questo dispositivo ha avuto poche installazioni pratiche. Mercedes-Benz ne ha poi intrapreso la ricerca approfondita a partire dal 1966, con i primi test effettuati nel 1967.

Tra le tappe principali del suo sviluppo c'è il successivo brevetto del 23 ottobre 1971 (depositato direttamente dalla Daimler-Benz) che contiene il principio operativo del sistema: alcuni sensori registrano la violenta decelerazione che si avverte in caso di collisione e attiva il meccanismo dell'airbag azionato da una carica esplosiva che genera i gas necessari a gonfiare il cuscino.

Se vuoi aggiornamenti su SICUREZZA, L'AIRBAG FESTEGGIA 30 ANNI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 11 aprile 2011

Vedi anche

Seat: tutti i numeri dietro la realizzazione di un’auto

Seat: tutti i numeri dietro la realizzazione di un’auto

Per capire cosa si nasconde dietro la realizzazione di un nuovo modello scopriamo tutti i segreti dello stabilimento Seat di Martorell.

Audi, Nvidia e Mobileye: intelligenza artificiale per la guida autonoma

Audi, Nvidia e Mobileye: intelligenza artificiale per la guida autonoma

Audi in collaborazione con i partner NVIDIA e Mobileye prosegue il suo sviluppo relativo all’intelligenza artificiale applicata alla guida autonoma.

Il Gruppo PSA studia la connessione 5G

Il Gruppo PSA studia la connessione 5G

Siglato un accordo di collaborazione con Ericsson ed Orange per un nuovo progetto.