Ferrari FF, come funziona la trazione integrale

Per la trazione integrale la Casa di Maranello ha brevettato il suo sistema 4RM dotato di Power Transfer Unit per la ripartizione della coppia

Ferrari FF a Ginevra

Altre foto »

Piero Ferrari ha detto che la nuova Ferrari FF a suo padre sarebbe piaciuta. È sicuramente un modello che crea un solco con il passato di Maranello e che, insieme alla 599 Hybrid di un anno fa, traccia una linea sullo stato dell'arte tecnologica raggiunto dall'azienda.

Ferrari ha mutato l'interpretazione del tema che riguarda le gran turismo sportive. La FF (Four-Four, quattro ruote motrici e quattro posti) si stacca profondamente dal passato riuscendo a conciliare prestazioni estreme con buona fruibilità e con un design fortemente innovativo e personale.

Il sistema 4RM (4 ruote motrici) è stato brevettato direttamente dalla Ferrari. La coppia viene fornita sempre alle ruote posteriori e, grazie alla PTU (Power Transfer Unit), parte di essa viene trasferita all'asse anteriore nella quantità e limitatamente al tempo necessari ad affrontare superfici a basso grip. Questo trasferimento di coppia avviene tramite speciali frizioni comprese nel PTU. Questo è collegato all'albero motore tramite un sistema di ruote dentate e la sua repentina attivazione è garantita da un dispositivo di controllo idraulico. La FF gestisce la coppia istante per istante e in percentuale variabile su ogni singola ruota grazie all'integrazione in un'unica centralina di tutti i controlli dinamica veicolo installati a bordo: differenziale elettronico E-Diff, controllo di trazione F1-Trac e appunto la PTU.

La sportività dinamica è garantita dall'architettura con schema transaxle (motore anteriore-centrale, cambio al posteriore entro l'asse) e dalla ripartizione delle masse con il 53% del peso al posteriore.

Tra le altre innovazioni tecniche si ricorda il nuovo V12 con iniezione diretta accoppiato al cambio F1 doppia frizione a sette marce. La potenza erogata è di 660 cavalli a 8000 giri/min con una coppia massima di 683 Nm a 6000 giri/min di cui 500 Nm già disponibili a 1000 giri. L'accelerazione 0-100 Km/h è di 3,7 secondi e la velocità massima di 335 km/h. I consumi si attestano a 15,4 litri per 100 km e l'emissione di CO2 a 360 gr/km, il 25% in meno dei precedenti V12 anche grazie al sistema HELE (High emotions-low emissions) che prevede anche la tecnologia Stop&Start.

Grazie alla scrupolosa riduzione dei pesi, la FF ha un rapporto peso potenza di 2,7 kg/CV.

 

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI FF inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 07 marzo 2011

Altro su Ferrari FF

Ferrari FF: il restyling 2016 debutta a Villa d
Anteprime

Ferrari FF: il restyling 2016 debutta a Villa d'Este

La vettura verrà svelata al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este

Ferrari SP FFX: allo studio una coupé one-off
Anteprime

Ferrari SP FFX: allo studio una coupé one-off

La Casa di Maranello potrebbe realizzare un esemplare unico derivato dalla FF e con carrozzeria coupé.

Ferrari FF by Wheelsandmore
Tuning

Ferrari FF Wheelsandmore: 684 o 700 CV

Due livelli di elaborazione da Wheelsandmore per la Ferrari FF grazie a due kit per scarico, ECU, chip e ruote.