Ford Sync: ecco come parleremo con l'auto

Al CeBIT di Hannover Ford ha presentato il sistema Sync, che porterà al debutto un inedito modo di interfacciarsi con gli strumenti di bordo.

Ford Fiesta Model Year 2011

Altre foto »

Da Ginevra ad Hannover, dal Salone dell'auto a quello dell'elettronica e della tecnologia, passando per alcuni punti in comune tra i due mondi che continuano ad essere sempre vicini, soprattutto alla luce delle ultime tendenze che vedono le auto integrarsi sempre più spesso con sofisticati sistemi elettronici in grado di garantire comfort, benessere e sicurezza a bordo.

Un esempio di questa tendenza è Ford, che proprio al CeBIT di Hannover ha presentato il suo sistema Sync che, integrato con l'interfaccia MyFord Touch, riunisce tutte le impostazioni più importanti riguardanti il veicolo in un solo sistema, rendendole accessibili per mezzo di comandi vocali o tramite i comandi integrati sul volante o sullo schermo touchscreen implementato nella console centrale.

Al guidatore viene data così la possibilità di interfacciarsi con l'auto in maniera immediata e intuitiva, gestendo l'accensione e il funzionamento del climatizzatore, dell'impianto audio, l'accensione dei fari e di moltissime altre funzioni di uso quotidiano semplicemente "chiamando" a voce le varie funzioni o usando pochi tocchi di dita, sfruttando i vantaggi della tecnologia Microsoft Windows Embedded Automotive su cui si basano alcune funzionalità.

Secondo Ford si tratta del futuro dell'infotainment automobilistico, come spiega Alan Mulally, presidente e CEO del gruppo americano: "Siamo lieti di annunciare che il Sync sarà presto disponibile ai clienti di tutto il mondo. Rappresenta un modo intelligente, sicuro e semplice di mettere in collegamento i conducenti con le tecnologie in-car e con le loro strumentazioni digitali".

Il sistema Sync dà la possibilità di collegarsi ai telefonini via Bluetooth, sincronizzando contatti, messaggi (che possono essere letti dal sistema ad alta voce evitando distrazioni al guidatore) e di inviare SMS tramite semplice comando vocale, grazie al sistema di riconoscimento realizzato in collaborazione con Nuance e in grado di riconoscere 10.000 comandi in 19 lingue. Tutto questo si aggiunge ovviamente alla forte integrazione multimediale possibile tramite la connessione di lettori MP3 e altri dispositivi per mezzo delle porte USB integrate, degli ingressi audio e video e dello slot per le schede SD.

I primi automobilisti europei a beneficiare della nuova tecnologia saranno gli acquirenti della nuova Ford Focus, il cui arrivo è previsto l'anno prossimo, ma il costruttore americano prevede di dotare ben 2 milioni di veicoli di nuova generazione con questa tecnologia entro il 2015.

Se vuoi aggiornamenti su FORD inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 02 marzo 2011

Altro su Ford

Nuova Ford Focus: debutto nel 2018
Anteprime

Nuova Ford Focus: debutto nel 2018

Più grande nelle forme e con una gamma motori aggiornata, la futura Ford Focus si prepara ad arrivare sul mercato nel 2018.

Ford: 1 miliardo di dollari per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale
Tecnica

Ford: 1 miliardo di dollari per lo sviluppo dell’intelligenza artificiale

Il costruttore americano ha deciso di investire ben 1 miliardo di dollari per sviluppare una nuova intelligenza artificiale da applicare alla guida

Ford Ranger 3.2 TDCi 200 CV Wildtrak: la prova su strada e in off road
Prove su strada

Ford Ranger 3.2 TDCi 200 CV Wildtrak: la prova su strada e in off road

Pick-up muscoloso ma affascinante, nella variante Wildtrak da 200 CV è inarrestabile, con un sistema di trazione integrale "pronta a tutto".