Fiat 500 vs Fiat 500 USA: tutte le differenze

Per rispondere alle normative vigenti in Nord America, la piccola Fiat ha dovuto modificare alcune sue caratteristiche tecniche.

Fiat 500 vs Fiat 500 USA: tutte le differenze

Tutto su: FIAT 500

di Luca Gastaldi

09 febbraio 2011

Per rispondere alle normative vigenti in Nord America, la piccola Fiat ha dovuto modificare alcune sue caratteristiche tecniche.

Sarà il simbolo del made in Italy automobilistico. La 500 sarà il cavallo di Troia firmato Fiat per far aprire i portoni degli States. La piccola, trendy vettura del Lingotto per il mercato USA verrà prodotta in Messico e sarà proposta ad un prezzo di partenza di 15.500 dollari.

Se per quanto riguarda lo stile non ci sono particolari differenze, tecnicamente la Fiat 500 dovrà presentarsi con qualche accorgimento per adeguarsi alle normative vigenti negli Stati Uniti. Intanto, la motorizzazione proposta è quella del 4 cilindri MultiAir da 1,4 litri dotato di 101 CV (75 kW) a 6500 giri/min e una coppia di 133 Nm a 4000 giri/min. Per il mercato nordamericano, questo 1.4 MultiAir può essere abbinato a due trasmissioni, una delle quali automatica a sei rapporti – specifica per gli Stati Uniti – dotata di funzione Auto Stick che consente di effettuare anche la selezione manuale delle marce. Il cambio manuale a cinque marce è dotato di nuovi rapporti di trasmissione per il mercato americano, con migliori consumi di carburante e una maggiore accelerazione.

Scendendo maggiormente nei dettagli, la 500-USA prevede numerosi altri adattamenti. Tra questi, la struttura della carrozzeria ridisegnata per aumentare la resistenza, le sospensioni specifiche per il mercato a stelle e strisce in grado di mantenere l’agilità del modello di origine ma garantire al contempo più comfort e silenziosità. È presente un nuovo sistema frenante antibloccaggio (ABS) sulle quattro ruote con pinze anteriori ridisegnate per prestazioni in frenata ottimali. Il serbatoio del carburante è maggiorato per aumentare l’autonomia. Oltre 20 specifiche riguardano poi modifiche/integrazioni ai componenti della carrozzeria per ridurre rumore, vibrazioni e rigidezza. [!BANNER]

All’interno, il sistema di riscaldamento e raffreddamento è stato perfezionato per i climi estremi del Nord America, i sedili del conducente e del passeggero anteriore (ora dotati di sistema “Easy enrty”) sono stati ridisegnati con un nuovo bracciolo e nuovi cuscini per migliorare il comfort sulle lunghe distanze. Il volante, infine, presenta nuovi comandi e la calibrazione dello sforzo di sterzata è stata ottimizzata per aumentare la stabilità alle velocità autostradali (rispetto ai venti laterali).

Nel video qui sotto, il responsabile tecnico di Fiat Fabio Dimuro illustra tutte queste differenze nel corso della presentazione della 500 avvenuta negli Stati Uniti.